Excite

Governo: alla Lega Interni e Riforme

Ieri ad Arcore si è tenuto l'incontro fra il premier Silvio Berlusconi e gli esponenti dei vertici della Lega oltre a Giulio Tremonti e Sandro Bondi. All'uscita dalla villa del Cavaliere Umberto Bossi, visibilmente soddisfatto per aver ottenuto i ministeri più significativi rispetto al programma esposto in campagna elettorale, ha detto: "Sono soddisfatto se le cose sono così sono soddisfatto. Io vado al ministero delle Riforme. Il ministero dell'Interno va a Roberto Maroni, la vicepresidenza del Consiglio a Calderoli e il ministero delle Politiche agricole a Luca Zaia".

Bossi ha confermato che se a Roberto Formigoni, attuale presidente della Regione Lombardia, verrà affidata la presidenza del Senato, ci sarà un'altra importante poltrona, quella di governatore lombardo, cui ambisce la Lega Nord. E viste le assegnazioni ministeriali decise da Berlusconi, il candidato numero uno sarà Roberto Castelli, ex ministro della Giustizia.

Dall'incontro ad Arcore è uscito anche il quadro generale per altri incarichi di governo. Gli Esteri andranno a Franco Frattini, mentre l'altro vicepremier oltre a Calderoli sarebbe Gianni Letta. Alla Giustizia la sfida è fra Alfredo Mantovano e Giulia Bongiorno, mentre a Ignazio La Russa andrebbe la Difesa. Giulio Tremonti all'Economia, Claudio Scajola alle Attività produttive.

Per quanto riguarda Gianni Alemanno, in attesa del risultato del ballottaggio per il Campidoglio, potrebbe essere assegnato il Welfare-Salute. A Michela Vittoria Brambilla l'Ambiente, ad Altero Matteoli le Infrastrutture e i trasporti. Sandro Bondi diventerebbe ministro dell'Istruzione, università e ricerca, e Paolo Bonaiuti dei Beni Culturali.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016