Excite

Libia, parla Gheddafi: 'I vostri missili mi fanno ridere'

Sono ormai risvegli di paura e di dolore a Tripoli. E in una breve apparizione ieri sera dalla sua residenza-caserma di Bab el Aziziya a Tripoli, Muammar Gheddafi ha parlato. Un uomo convinto più che mai.

Il video di Muammar Gheddafi: 'Vinceremo'

Le foto dell'attacco alla Libia

La promessa arriva proprio dalle rovine del suo palazzo diroccato: ci sarà una vittoria finale sulle forze della coalizione. Tutto ciò sollecitando gli eserciti islamici a schierarsi al suo fianco perché c'è in corso 'una nuova crociata scatenata contro l'Islam'.

Nella sua prima uscita in pubblico dal 15 marzo scorso il leader libico ha parlato per circa tre minuti. Un tono di sfida, il suo. 'Sono qui, sono qui, sono qui e la mia casa è qui. La Libia è pronta per la battaglia, che sia breve o lunga e alla fine vinceremo noi. Queste bombe mi fanno ridere. Niente mi fa paura, nessun tiranno mi può spaventare'. Gli attacchi? Compiuti da 'una manica di nazisti che finiranno nella spazzatura della storia'.

Tutte le notizie sulla Libia

A dispetto degli annunci del cessate il fuoco, Gheddafi continua comunque a fare guerra al suo popolo. Basti contare le vittime del nuovo massacro di Misurata: almeno 40 i cadaveri e si parla anche di 4 bambini morti. Il più grande aveva appena 13 anni.

E nelle ultime ore, un cacciabombardiere americano F-15E Eagle è precipitato per un'avaria: le due persone di equipaggio sono state fortunatamente recuperate e portate in salvo. Ma secondo una fonte medica, gli ospedali sarebbero ormai pieni. Ad aggravare il tutto, la mancanza di luce e acqua.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016