Excite

Guido Crosetto-Giorgia Meloni, video di scuse per spot omofobo: "Votate con la testa e con il cuore"

  • YouTube

Stefano e Federico raccontano a Sanremo la loro storia d'amore con una serie di cartelli. Luca e Paolo copiano goliardicamente l'idea e ci fanno la copertina di Ballarò al posto di Crozza. Raffaele Zanon e Alberto Romano Pedrina di Fratelli d'Italia trasformano l'esibizione in uno spot elettorale omofobo. Guido Crosetto e Giorgia Meloni chiudono il cerchio e realizzano un video elettorale di scuse.

Fratelli d'Italia, lo spot omofobo: "Non votate con il culo". Giorgia Meloni si scusa

Ecco la storia di (molta) miseria e (poca) nobiltà di una trovata che voleva essere un modo emozionante di raccontare un amore diverso e che invece è diventata un tormentone, con picchi di intolleranza e stupidità a dir poco imbarazzanti, al quale Crosetto e Meloni, in qualità di fondatori di Fratelli d'Italia, si sono sentiti in dovere di scrivere la parola fine.

I due già ieri si erano dissociati dall'iniziativa di Zanon e Romano Pedrina, definendola "di pessimo gusto", chiedendo scusa a nome del partito e ribadendo di non tollerare "chi manca di rispetto agli avversari politici e a tutti gli esseri umani, qualunque sia il loro orientamento sessuale o politico", ma poi devono aver pensato che visto che fino a quel momento la diatriba si era svolta a colpi di cartelli, tanto valeva chiuderla nello stesso modo. E farsi pure un po' di pubblicità (stavolta positiva) in vista del voto.

Così, l'improbabile coppia si è seduta a una scrivania e ha iniziato a raccontare la propria storia, prima spiegando di aver fondato Fratelli d'Italia "rinunciando a una poltrona sicura", "per ridare dignità alla politica", poi ricordando amaramente che benché da mesi parli di "famiglie e di giovani", di "imprese e tasse" e di altri argomenti caldi, "non interessa a nessuno", ma che "se dei cretini fanno un video idiota", allora "diventiamo la notizia". Dunque, continuano i due, "rispondiamo a modo nostro" e "chiediamo scusa per quel video offensivo che non ci rappresenta, né rappresenta Fratelli di Italia".

Molto bene. E la storia potrebbe pure essere archiviata così se Crosetto e Meloni - lui imperturbabile, lei con la ridarola (che a dirla tutta non rende molto credibili le sue parole... scritte) - non mettessero nel video una bonus track, stile cd, e ne approfittassero per fare la parte dei virtuosi, invitando tutti a votare "con la testa e con il cuore, non importa per chi: l'importante è che votiate". Un appello al senso civico che però diventa vagamente trash nel momento in cui i due, sornioni, concludono: "Se poi volete sapere per chi voteremo noi... Fratelli di Italia".

Il girato, con tanto di musichetta stile cinema muto, si conclude con abbraccio Crosetto-Meloni e con il commento (l'unico, almeno per ora) di un utente, che però sintetizza perfettamente quello che è il pensiero condiviso dai più: "Con questi foglietti avete rotto le balle".


Il video di Crosetto-Meloni

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017