Excite

Guzzanti: "Questa campagna elettorale è surreale"

Anche il comico Corrado Guzzanti interviene nel dibattito politico sull’aborto, l’elettorato cattolico, i rapporti tra Stato e Chiesa e il ruolo delle donne. Il suo strumento è la satira ma una satira diversa. "I politici hanno inglobato la loro parodia - afferma il comico - sono andati oltre, non sono più colpiti dalla satira che ha bisogno di essere cambiata. Per questo non faccio più imitazioni ma uso personaggi che mi sevono come commentatori". Guzzanti parla allora attraverso il personaggio di 'Padre Pizzarro' che, intervistato da Serena Dandini durante la trasmissione 'Parla con me', a proposito della richiesta di moratoria sull'aborto avanzata dal giornalista Giuliano Ferrara dice: "Al massimo jo detto a Giulià tanto pe’ fallo contento, famo ‘na cosa più piccola, a ste ragazze che abortiscono levamoje i punti della patente… Si non porti avanti a gravidanza allora non porti manco a machina, bò a lui non glie stava bene, vabbé... vo’ fa na cosa sua".

In un'intervista alla Stampa Guzzanti afferma: "Ferrara rappresenta uno degli episodi più surreali di questa stravagante campagna elettorale. Dal punto di vista satirico è un bel momento, per questo mi è tornata la voglia di fare qualcosa in tv: spuntano continuamente personaggi nuovi e non ci si limita più solo alla rissa Berlusconi-Prodi". Secondo il comico lo scenario è piuttosto complesso. "Veltroni è prudentissimo e non raccoglie le provocazioni di Berlusconi - spiega Guzzanti - così sono rimasti ad attaccarlo Mastella, uno straordinario pezzo comico, e Casini, che ultimamente ci dà tante soddisfazioni".

Nei confronti del leader del Pd Walter Veltroni il comico si rimprovera di essere troppo "soft" ma aggiunge che "è stato finalmente capace di scollare la sinistra italiana dal suo immobilismo, è l’unica personalità in grado di inventare qualcosa di nuovo". Secondo Guzzanti di nuovo in questa campagna elettorale c'è l'effetto Grillo mentre di vecchio c'è la corsa al fantomatico elettorato di centro.

Guzzanti commenta anche il grave problema della spazzatura di Napoli e la situazione del Presidente della Regione Antonio Bassolino e dice che "fatte salve le responsabilità individuali, è una cosa tipicamente italiana trovare un capro espiatorio. E poi lavarsene le mani. Beh, in questo caso letteralmente". Il comico parla anche del ruolo delle donne in questa campagna elettorale e afferma che la politica è da sempre ferocemente maschile e maschilista e usa le donne solo come immagine. "Io se fossi una donna - dice Guzzanti - mi sentirei offesa da tutto il repertorio di frasi fatte 'le donne hanno una marcia in più... sono empatiche...' e, sottointeso, 'state a casa che ci pensiamo noi'. Trovo sessista qualsiasi trattamento differenziato: siamo persone . E ci sono esponenti politiche donne ottime, penso a Emma Bonino. Ma anche a Rosi Bindi". A proposito, infine, della Santanché che di Veltroni ha detto: "Non mi piace né come politico né come uomo" il comico dice: "Beh, è il massimo, giudicare il candidato premier dal profumo".

Guarda i video di Corrado Guzzanti - Don Pizzarro - nella trasmissione di Serena Dandini 'Parla con me'





politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016