Excite

Hollande vince le elezioni in Francia contro Sarkozy

  • Infophoto

Francois Hollande è il nuovo Presidente della Repubblica Francese e, 17 anni dopo Francois Mitterrand, la sinistra torna alla Bastiglia. Il candidato socialista è stato eletto con il 51,67% dei voti.

Nicolas Sarkozy ha sportivamente incassato la sconfitta. A pochi minuti dai primi risultati ufficiali ha dichiarato: "Non sarò mai come quelli che ci hanno combattuto. Francois Hollande è il presidente della Francia e deve essere rispettato" [...] "Ho telefonato a Hollande per augurargli buona fortuna". Non sappiamo se il neo Presidente abbia gradito gli auguri o si sia celatamente dato a gesti scaramantici. In ogni caso, le sue prime parole da eletto sono state proprio per Sarkò: "Invio questa sera un saluto repubblicano a Nicolas Sarkozy".

Poco prima un ringraziamento speciale ai francesi: "Amici, siete una folla immensa sulla piazza della Bastille. Non so se mi sentite, ma io vi ho sentito, ho sentito la vostra voglia di cambiamento. Grazie popolo di Francia per avermi permesso di essere il vostro presidente". Poi Hollande ha aggiunto: "Voglio dirvi la mia emozione di essere colui che vi rappresenterà per i prossimi cinque anni, colui al quale avete affidato la responsabilità del Paese. Voglio anche esprimervi la fierezza di essere il presidente di tutti i cittadini. La fierezza anche di aver permesso alla sinistra di avere un successore a Francois Mitterrand".

Il nuovo Presidente francese ha inoltre auspicato che la svolta elettorale che lo ha visto protagonista sia solo l'inizio di una "primavera europea": "Questo è l'inizio di un movimento che ci sarà ovunque in Europa! E' ora di finirla con l'austerità"

LE REAZIONI IN ITALIA:
Franco Frattini (PdL): "Una Francia più spinta verso lo sviluppo secondo la tesi di Francoise Hollande è più vicina all'interesse italiano e per il nostro Paese c'è una possibilità in più perchè possa giocare un ruolo per riequilibrare le politiche dell'austerità verso altre volte a crescita e sviluppo" [...] "Sarkozy mi ha colpito molto negativamente quando ha riproposto tesi protezionistiche e di chiusura dello spazio Schengen". Una mossa per sottrarre voti alla destra di Marine Le Pen. "È ancora più preoccupante che per prendere i voti di Le Pen si dicano cose contro l'Europa".

Pier Luigi Bersani (PD)
una grande soddisfazione, una bella notizia per l'Europa" [...] una vittoria che attendevo. Penso possa essere un passo determinante per invertire un ciclo decennale di governo delle destre e per trattenere quelle tendenze populiste regressive che, in una crisi così acuta, insorgono in Europa. Ora si può imboccare una strada di cambiamento"

GIULIANO FERRARA:
"Hollande è chiaramente un mediocre, ma la mediocrità può essere un talento" [...] "Mentre il talento personale e l'intelligenza brillante come nel caso di Sarkozy possono essere micidiali, il carattere e la costanza sono doti preziose in un politico. Queste qualità il grigio Hollande le possiede, e può essere che funzioni". Durissimi i giudizi su Sarkozy definito "gaglioffo" e "grandissimo cafone" protagonista di parecchie "pacchianate da parvenu" fino alla spedizione in Libia, bollata come "iniziativa di un clown sanguinario". In sintesi: "Nessun presidente ha fatto fiasco come lui".

LE REAZIONI IN GERMANIA:
Da sottolineare anche come la vittoria del socialista Francois Hollande alle presidenziali francesi sia una sconfitta per la cancelliera tedesca Angela Merkel che aveva sostenuto dal principio Nicolas Sarkozy. Secondo il quotidiano berlinese di sinistra Tagesspiegel, le due elezioni in Francia e in Grecia potrebbero diventare un problema per la politica perseguita in Europa da Angela Merkel: "Una Grecia che non vuole più contribuire alla sua stessa guarigione e una Francia che con una politica economica orientata all'offerta lascia simbolicamente l'Europa del Nord per l'Europa del Sud, vuol dire che volta al schiena alla disciplina di bilancio. Ciò significa che la Germania ha ancora pochi alleati", scrive. "Ma se i mercati finanziari internazionali cominciano a ritirare la loro fiducia alla Francia, secondo paese industrializzato più forte d'Europa, ciò indebolirà l'euro".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016