Excite

Ignazio Marino in Usa: 'Cerco fondi', il Movimento 5 Stelle chiede l'inchiesta

  • Getty Iamges

'Cerco fondi, per questo vado in Usa', si giustifica Ignazio Marino. Un comicuccio qualsiasi, uno di quelli che, nel far finta di dare addosso al potere, sta molto bene attento a fargli, al massimo, un massaggio alla schiena, avrebbe già la battuta pronta. 'Ma come, c'era bisogno di farsi migliaia di chilometri per cercare Fondi, quando bastava andare in provincia di Latina?'.

Battutaccia da comico italiano di successo a parte, Ignazio Marino ha detto proprio così. Se ne va in Usa proprio per cercare fondi, quelli per il patrimonio archeologico per la precisione.

Colosseo e Fori chiusi, i dipendenti: 'Non ci pagano'

E non solo. Er dottorino nostro ha pure aggiunto che... 'il compito del Sindaco di Roma non è solo quello di occuparsi di buche e trasporti (cosa che fa, tra l'altro, molto male, ndr) ma anche di raccogliere fondi per il patrimonio archeologico. Si tratta di un lavoro che fa accumulare stress, se non vogliono che lo faccia, resto a casa e mi riposo'.

Capito? A parte il fatto che ci sembra piuttosto palese che da più parti si sia cercato di far capire a Marino che non fosse molto il caso di prendere il volo nuovamente per gli States, sta a vedere pure che i cittadini romani lo debbano anche pagare per il nuovo trasfertone (ah no, lo fanno già).

Niente da fare, comunque. Sor Ignazio, imperturbabile, tra una reazione da bimbominkia, bimbominkia pure piuttosto isterico, e l'altra,se n'è andato.

Corsa a New York e Philadelphia, calamite, souvenir, ciao Papa Francesco, ma ti rendi conto, parto da Roma, vado in Usa e ti incontro uno che abita in Vaticano, certo che il mondo è proprio piccolo, che mi fai un autografo, a France'? Ci facciamo pure er selfie sotto lo striscione 'ciao mamma'? E, se c'hai du' minuti, che mi confessi?

E ora? Ora niente. Marino se n'è andato a caccia di rendenzione e autografi firmati da Papa Francesco, di non meglio precisati fondi per il patrimonio archeologico. Al suo ritorno, però, così come sottolineato da Il Fatto Quotidiano, potrebbe trovare una situazione esplosiva.

Già, perché il Movimento 5 Stelle ha deciso di vederci chiaro su alcune spese effettuate dal primo cittadino romano tramite la carta di credito della tesoreria del Campidoglio, regolarmente in dotazione al Sindaco capitolino.

I grillini, così come riporta Il Fatto Quotidiano, si sono messi in moto rispetto ad alcune cene che Marino avrebbe consumato spesso, roba da 1500 euro al mese, in un hotel di lusso che affaccia sul Colosseo.

ER SOCCORSO - Sul Roma-New York Marino ha dovuto rispolverare le capacità di medico per soccorrere un passeggero che ha accusato un lieve malore, 'solo una crisi respiratoria, gli abbiamo somministrato del Bentelan', le parole di Ignazio. Ci auguriamo, per il passeggero, che sia stato curato meglio che le linee metro della Capitale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017