Excite

Il costo della politica

La linea del 'rigore' decisa dalla nuova Finanziaria costera' a Romano Prodi poco meno di 37 mila euro. A partire dal primo gennaio 2007 ogni mese il Presidente del Consiglio prendera' il 30% in meno del suo stipendio lordo.
Prodi sarà in buona compagnia. Anche ai 76 sottosegretari, infatti, verranno tagliati gli stipendi con un risparmio finale per lo Stato di 1,7 milioni di euro.

Ecco uno schema per capire meglio:
Premier - passerà da uno stipendio attuale di 123.003 euro a uno di 86.101 euro. Per lui sarà applicata l' aliquota piu' alta prevista dall' Irpef al 43%.
Ministri - passeranno da uno stipendio di 82.002 euro a uno di 57.401 euro. Con i nuovi scaglioni Irpef dovranno applicare anche la penultima aliquota del 41% che si paga sopra i 55.000 euro.
Sottosegretari - passeranno da uno stipendio di 73.930 euro a uno di 51.761. E quindi l' aliquota Irpef scende al 38%.

Sempre a proposito di politica, ci sono altre cifre molto interessanti venute fuori durante il lavoro di realizzazione della Finanziaria.
Questi numeri riguardano le spese che annualmente vengono effettuate per svolgere le attività di routine in Senato.
Eccole:
Pasti - dar da mangiare agli onorevoli di Palazzo Madama costa all'amministrazione 1.856.737,82 di euro (con quasi 33 mila euro spesi per le sole posate e stoviglie).
Servizi informatici - piu’ di 11 miliardi delle vecchie lire.
Manutenzione di Palazzo Madama - dai canoni per la riparazione delle fotocopiatrici alla manutenzione delle tappezzerie, alla pulizia ed al restauro delle opere d’arte, il totale è stato di 3.476.755,39 di euro.
Finanziamento ai gruppi parlamentari - 33.885.025,02 di euro.
Vestiario di servizio - 262.281,67 euro
Tende, guide rosse, biancheria - 94.474,20 euro.
Acqua, luce, gas e riscaldamento - 1.055.141,9 di euro.
Bolletta telefonica telefonica: 1.174.785,69 di euro.
Le spese di rappresentanza - 3.039.271,41 di euro.
La guardia d’onore - 2.722.261,96 di euro.
Organizzazione conferenze ed eventi al Senato - 1.562.748,87 di euro.

Una curiosità, infine. I costi per i servizi di pulizia ed acquisto di prodotti igienico-sanitari al Senato arrivano ad oltre due milioni di euro, precisamente 2.115.747,92.
Questo è il prezzo per tenere pulite le toilette che "gia’ a meta’ giornata sono frequentabili solo con l’ausilio di maschere antigas". Almeno così dice il leghista Roberto Calderoli.

Cosa ne pensi?

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016