Excite

Il dibattito sui rom finisce in Europarlamento

Dibattito in aula per discutere della situazione in Europa (ma soprattutto in Italia) dei Rom. A chiederlo (e ottenerlo) è il gruppo dei socialisti europei, proposta approvata con 106 sì e 100 no.

"La situazione è molto difficile in Italia ma non solo in Italia - ha detto il capogruppo Martin Schulz - chiediamo una dichiarazione generale, che prenda le mosse dall'Italia. Dobbiamo evitare che succeda anche altrove ciò che è successo in Italia, e vogliamo sapere che cosa ha fatto in passato e che cosa intende fare in futuro la Commissione europea".

Il dibattito all'Europarlamento è previsto per la mattinata di martedì. A parlare ci sarà anche Viktoria Mohacsi (foto), europarlamentare ungherese di origine Rom che è stata negli ultimi giorni in Italia ospite del Partito Radicale. La Mohacsi, 33 anni e madre di tre figli, ha visitato alcuni campi rom a Rom a Napoli e Roma. A Repubblica ha detto: "L'Italia non ha una politica sull'immigrazione, non ha mai riconosciuto i rom neppure come minoranza linguistica e non ha una politica per le minoranze etniche. Ho incontrato persone che vivono qui anche da quaranta anni e ancora non hanno uno straccio di documento".

La Mohacsi sottolinea anche alcune differenze sul trattamento che gli altri Stati riservano ai rom: "Certo, è un'emergenza sociale in tutta Europa, ma paesi come Repubblica Ceca, Spagna, Romania, Bulgaria hanno ottenuto 250 milioni di euro dalla Ue per i progetti di integrazione delle popolazioni rom. Perché l'Italia non ha mai chiesto l'accesso a questi finanziamenti?". Se ne parlerà ancora in aula a Stasburgo.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016