Excite

Il manifesto anti-Lega che unisce Pd e Pdl

La Lega Nord fa paura e così è stato da poco varato Verso Nord. Un’Italia più vicina all’Europa, manifesto che raccoglie l'adesione di personaggi provenienti da vari mondi politici preoccupati per l'avanzata della compagine di Bossi.

'Il nord è la sfida di abbinare l’elemento territoriale alla prospettiva nazionale. Per noi il nord è il nord delle città sostenibili, del sistema sociale effettivo tipo Danimarca. Nella parola nord, però, c’è anche il nostro territorio', dice Alessio Vianello, avvocato di Mestre e già assessore con Cacciari.

E proprio Vianello dichiara che 'la nostra proposta è il contrario della Lega, che liscia il pelo agli elettori: lisciando il pelo non si governa. Se la Lega è quella che fa pagare ai contribuenti le multe degli splafonatori, è una Lega che ci fa fare la fine della Grecia. Invece noi vogliamo fare come la Germania. Gli elettori che hanno dato fiducia al Pdl erano convinti che la spinta liberalista avrebbe portato a uno Stato più leggero. E invece si ritrovano costretti a seguire la Lega sul terreno del localismo'.

Siccome il manifesto, che non è difficile diventi un movimento politico, raccoglie nomi provenienti sia dal Pd che dal Pdl è proprio la Lega Nord a chiedere chiarezza con Flavio Tosi, sindaco di Verona: 'devono darsi un’identità precisa: o chiariscono che sono in scissione da Pd e Pdl, o sembra una presa in giro o il tentativo di carpire la fiducia dei cittadini. Ben venga chi difende gli interessi del Nord, ma devono avere anche qualcuno a Roma, come la Lega, in grado di portarli avanti'.

Per ora si raccolgono adesioni in vista della presentazione ufficiale del manifesto prevista per venerdì pomeriggio: a quel punto forse si chiarirà a cosa punta questa inedita alleanza che si configura ad oggi come alternativa tutta nordica sul modello di Farefuturo.

(Foto @Facebook)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016