Excite

Il test antidrogra in Parlamento, positivo alla cocaina un onorevole

Al test antidroga promosso dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi si sono sottoposti volontariamente 232 parlamentari, ma uno di loro è risultato positivo alla cocaina. Lo ha reso noto lo stesso Giovanardi all'Ansa, spiegando però che è impossibile capire chi possa essere.

I test sono stati effettuati attraverso l'esame del capello con due campioni ripetuti in due diversi laboratori. Come sottolineato dal dipartimento per le politiche antidroga diretto da Giovanardi, 'gli accertamenti sono stati effettuati in laboratori di alto livello sui reperti prelevati, urina e capelli, dai 232 parlamentari che hanno partecipato ai test antidroga svolti dal 9 al 13 novembre 2009'.

Sul quotidiano La Repubblica si legge che Dei 232 parlamentari, 147 hanno dato il proprio consenso a rendere noti i risultati e il proprio nome mentre 29 non l'hanno dato. Inoltre, 176 hanno ritirato il referto mentre 56 non l'hanno ritirato.

Giovanardi ha detto: 'Non so chi sia, non so se sia senatore o deputato, uomo o donna. Il risultato del test è segreto. Arrivare all'identità dell'onorevole è impossibile. I test sono infatti identificati con un codice conosciuto solo dalla persona che si è sottoposta all'esame. Il risultato può essere ritirato solo con una scheda in possesso dell'interessato'.

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio ha affermato di essere soddisfatto 'dell'iniziativa intrapresa dal dipartimento' e ha aggiunto: 'Io sarei favorevole a una legge in tal senso. Un obbligo per i parlamentari a sottoporsi ai test antidroga'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016