Excite

Immigrati a Manduria, il caos e la protesta

Alcuni tunisini presenti nel campo di Manduria, in Puglia, ieri hanno dato vita a una forte protesta contro la grave privazione di libertà che è stata imposta dal Ministero dell'Interno. Nel paese pugliese è il caos. Del resto i primi sentori si erano avuti la scorsa settimana con le dimissioni del sindaco Paolo Tommasino (leggi la notizia). E ieri è scoppiata la protesta dei migranti. In serata 700 dei 1.308 tunisini presenti nel campo hanno prima lanciato pietre contro gli operatori e poi sfondato i cancelli. Un ragazzo tunisino si è circondato di cartoni e ha tentato di darsi fuoco.

Guarda le immagini dei tentativi di fuga da Manduria

Tutte le news sulla situazione a Lampedusa

Le immagini degli sbarchi a Lampedusa

Gli immigrati protestano contro la limitazione della loro libertà, ma anche contro le pessime condizioni igieniche-sanitarie in cui sono costretti a vivere. Il campo di Manduria è diviso in due parti e ad essere particolarmente degradato sembra essere il campo due. Qui l'altro ieri sono stati portati 1.800 tunisini. E sembra che la situazione del campo sia davvero pessima. Non ci sarebbero bagni, l'energia elettrica non sarebbe ben collegata e non esisterebbe una mensa.

Il video della fuga degli immigrati da Manduria

Una situazione che ha fatto scatenare la protesta. Una volta sfondati i cancelli del campo, alle 18.30 di ieri, i tunisini sono corsi verso la strada che porta a Oria, dove era in corso un corteo che chiedeva libertà per i migranti, poi però sono rientrati volontariamente nel campo profughi.

Sembra, tuttavia, che circa 200 immigrati ospiti del Centro di accoglienza e Identificazione di contrada 'Paione' a Manduria, abbiano trascorso la notte all'aperto, fuori dalla tendopoli, in segno di protesta. Un permesso di soggiorno temporaneo e un documento che consenta loro di circolare liberi, le loro richieste. A quanto pare gli immigrati si sono fermati dall'altra parte della strada provinciale che si trova nei pressi dell'ex aeroporto militare della Seconda Guerra Mondiale.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016