Excite

Immigrazione, scuola e infanzia: i temi del 13° CDM

Con la componente governativa "rosa" al gran completo, si è tenuto oggi il CDM n. 13. Mentre su Sexcity continua il successo del sondaggio Pornopolitica, eccovi, in sintesi, i provvedimenti principali:

Guarda le foto di ministre e ministri al primo CDM di agosto

GARANTE DELL'INFANZIA: Nasce in Italia, secondo quanto si è appreso da fonti governative, la figura del Garante nazionale dell'Infanzia, grazie ad un Ddl presentato oggi in Consiglio dei ministri dal ministro Mara Carfagna. Proteggerà i minori, chiedendo anche l'intervento della magistratura, vigilerà su strutture pubbliche e carceri, sarà "l'orecchio" di chi ha disagi e problemi. Il Garante è già presente in molti Paesi europei e in Nord America in attuazione di convenzioni come quella dei Diritti del Fanciullo (New York, 1989) e quella europea sull'esercizio dei diritti dei fanciulli (Strasburgo, 1996). Il Garante sarà un organo monocratico la cui nomina è affidata all'intesa dei due presidenti della Camera e del Senato. Tra i requisiti, la "comprovata professionalità ed esperienza nei campi del disagio minorile e delle problematiche familiari ed educative". La durata del mandato sarà di quattro anni, rinnovabile per non più di una volta. Previste cause di incompatibilità tra l'incarico e l'esercizio di attività professionali o di consulenza. Sono numerosi gli ambiti di attività del Garante, che oltre all'ascolto, ai compiti di proposta e consultivi, potrà segnalare situazioni di disagio e di rischio di violazioni dei diritti dei minori alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni, per ottenere iniziative per la protezione dello stesso minore. Infine, il Garante potrà visitare istituti di pena per i minorenni, chiedere informazioni e accedere a strutture pubbliche dove siano presenti minori.

SCUOLA, TORNA LA "CONDOTTA": Cambiano le regole per valutare il comportamento degli studenti e, in pratica, torna la "condotta", con la possibilità anche di bocciare. È quanto prevede un Ddl "Cittadinanza e Costituzione" varato oggi , con Disposizioni in materia di istruzione. Il comportamento degli studenti, valutato dal consiglio di classe, concorrerà alla valutazione complessiva dello studente e, a differenza di quanto accadeva fino ad ora, potrà determinare, se insufficiente, la non ammissione all'anno successivo di corso. Inoltre, ai fini dell'ammissione all'esame di stato, è prevista la riduzione fino ad un massimo di 5 punti del credito scolastico. Il provvedimento riguarderà tutti gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

NUOVA LEGGE ELEZIONI EUROPEE: Il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge per la nuova legge elettorale per le elezioni europee. Il testo dovrebbe prevedere lo sbarramento al 4%, una sola preferenza e il passaggio da 5 a 10 circoscrizioni.

IMMIGRAZIONE: Il consiglio dei Ministri ha inoltre approvato tre decreti legislativi di delega sull'immigrazione. I provvedimenti riguardano il riconoscimento dello status di rifugiato, il diritto al ricongiungimento familiare e quello alla libera circolazione dei cittadini Ue negli Stati membri. Ma, prima del via libera definitivo, il governo sentirà in modo informale la Commissione europea, per "eventuali suggerimenti". Ad annunciarlo è il ministro dell'Interno Roberto Maroni, che definisce la procedura "anomala" e anticipa che oggi invierà il rapporto sul censimento nei campi nomadi al commissario Ue Jacques Barrot, come concordato qualche settimana fa.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016