Excite

Impresentabili alle Regionali, 16 candidati nella lista Antimafia: caso De Luca, lite Bindi-Pd

  • Twitter @Corriereit

C’è anche il sindaco di Salerno e candidato Governatore della Campania Vincenzo De Luca nella lista completa degli "impresentabili" resa pubblica in extremis dalla Commissione Antimafia a tre giorni dal voto per le Elezioni Regionali 2015.

Impresentabili alle Regionali 2015, i primi quattro nomi della Commissione Antimafia

Trasversale ai due schieramenti, con netta prevalenza di Forza Italia non senza una nutrita rappresentanza di forze centriste, la composizione del gruppo di candidati finiti nel mirino dell’organismo di controllo presieduto dall’onorevole Rosy Bindi: quattro soli, come filtrato nei giorni scorsi in seguito alla contestata fuga di notizie dal Parlamento, i nomi relativi alla Puglia.

Per il partito guidato dall’ex premier Silvio Berlusconi gli “impresentabili” individuati dall’Antimafia sono Antonio Ambrosio, Sandra Lonardo e Giovanni Copertino e alla stessa coalizione vanno ricondotti Luciano Passariello a Alberico Gambino di Fratelli d’Italia e Sergio Nappi della lista Caldoro Presidente.

Ben tre i candidati “a rischio” di Popolari per l’Italia, che rispondono ai nomi di Francesco Plaitano, Antonio Scalzone e Raffaele Viscardi, tutti campani, uno a testa per Udc, Scelta Civica e Ncd (rispettivamente Biagio Iacolare, Domenico Elefante e Fernando Errico) mentre per il resto si tratta di appartenenti a liste civiche a sostegno degli aspiranti Governatori.

(Gli impresentabili in Campania: “lady Mastella” e De Luca candidati a rischio)

Questi i restanti impresentabili: Carmela Grimaldi, Fabio Ladisa, Enzo Palmisano, Massimiliano Oggiano e Giovanni Copertino, la prima soltanto dei quali candidata al consiglio regionale della Campania e gli altri del vecchio elenco che aveva sollevato in settimana il “polverone” per le elezioni in Puglia.

Tensione alle stelle in casa Pd dopo la pubblicazione della lista conservata fino a ieri dalla Commissione presieduta da Rosy Bindi, con Matteo Orfini e dirigenza all’attacco della collega accusata apertamente di “violazione della Costituzione” e di “processi in piazza” dai sostenitori di Vincenzo De Luca a livello locale e nazionale.

Proprio il primo cittadino di Salerno, sul piede di guerra contro la massima rappresentante dell’Antimafia, ha dichiarato di voler “denunciare per diffamazione la deputata democratica responsabile degli atti della Commissione parlamentare.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017