Excite

Inchiesta di Bari, indagati i fratelli Tarantini e Sabina Began

  • LaPresse

Questa mattina la procura di Bari, attraverso la Guardia di Finanza, ha notificato otto avvisi di conclusione delle indagini nell'ambito dell'inchiesta sul presunto giro di escort gestito dall'imprenditore pugliese Giampaolo Tarantini. Nella lista ci sono Tarantini, suo fratello Claudio, le starlette Sabina Began, Francesca Lana e Letizia Filippi, l'avvocato Salvatore Castellaneta, Pierluigi Faraone, Massimiliano Verdoscia.

Tutto sull'inchiesta di Bari

Guarda tutte le foto di Sabina Began

Il periodo di riferimento dell'inchiesta si riferisce in particolare agli anni 2008-2009. Favoreggiamento della prostituzione e associazione a delinquere finalizzata alla corruzione le ipotesi di accusa. Tra le ipotesi di reato non sarebbe configurata quella di corruzione.

Nell'atto notificato agli otto indagati di Bari ci sono i nomi delle ragazze e i luoghi in cui si sarebbero incontrate con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Tra i nomi dello spettacolo anche quello di Manuela Arcuri che rifiutò. Alle varie starlette implicate venivano fatte promesse di carriera. I pm hanno scritto: 'Gianpaolo Tarantini indusse Manuela Arcuri a prostituirsi in favore di Silvio Berlusconi con la promessa che lo stesso l'avrebbe favorita per la conduzione del festival di Sanremo, non riuscendo a portare a termine il suo proposito a causa del rifiuto opposto della stessa'.

Ma per un no, molti invece sembrano siano stati i sì. Dagli atti risulta che altre donne abbiano accettato partecipando alle serate organizzate nelle residenze del presidente del Consiglio. Ecco i nomi e i luoghi:

Maria Teresa De Nicolò, detta Terry (palazzo Grazioli)
Carolina Marconi
Daniela Lungoci (villa San Martino)
Francesca Lana
Hawa Kardiatau
Karen Buchanan (palazzo Grazioli)
Camille Charao Cordeiro (Palazzo Grazioli)
Barbara Montereale (villa Certosa)
Sara Tommasi
Sebbar Fadoua (Palazzo Grazioli)
Chiara Guicciardi (palazzo Grazioli)
Vanessa di Meglio
Sonia Carpentone
Roberta Nigro (palazzo Grazioli)
Maria Josefa De Brito Ramos (palazzo Grazioli)
Grazia Capone (Arcore e villa San Martino)
Luciana de Freitas Francioli (Arcore)
Michaela Pribisova
Maria Ester Garcia Polanco (centro Messeguè di Melezzole)
Mariasole Caci (Arcore)
Ioana Visan
Barbara Guerra
Patrizia D'Addario (palazzo Grazioli)
Lucia Rossini (palazzo Grazioli)

I pm hanno scritto: 'Il Tarantini promotore e organizzatore dell'associazione, al fine di consolidare il rapporto con Silvio Berlusconi (avviato nell'estate del 2008), ottenere per il suo tramite, incarichi istituzionali e allacciare avvalendosi della sua intermediazione rapporti di tipo affartistico con i vertici della Protezione civile, di Finmeccanica spa, di società a quest'ultima collegate (Sel Proc sc., Selex sistemi integrati spa e Seicos spa), di Infratelitalia spa e altre società, provvedeva a: 1) Ricercare le donne, personalmente o per il tramite di altri partecipi, persuadendole a prostituirsi o rafforzando il loro iniziale proposito di prostituirsi, in occasione degli incontri che egli stesso organizzava presso le residenze di Silvio Berlusconi; 2) Selezionare le donne, personalmente o per il tramite degli altri partecipi, secondo specifiche caratteristiche fisiche (giovane età, corporatura esile) 3) Impartire, in occasione di tali incontri, disposizioni sull'abbigliamento da indossare e sul comportamento da assumere; 4) Sostenere le spese di viaggio e soggiorno delle donne proveniente da varie parti d'Italia, mettere loro a disposizione il mezzo per raggiungere il luogo dell'incontro'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016