Excite

Intercettazioni, il testo torna al Senato e tra Fini e Schifani è scontro

Oggi la commissione Giustizia del Senato ha approvato nove degli undici emendamenti del disegno di legge sulle intercettazioni presentati venerdì scorso dalla maggioranza Pdl-Lega e sui quali ieri l'opposizione aveva chiesto il rinvio in commissione. Accantonati gli emendamenti sulla norma transitoria relativa ai procedimenti in corso e sulla norma che esclude l'arresto obbligatorio in flagranza di reato per gli atti di violenza sui minori. Su questi due emendamenti la commissione si riunirà martedì 8 giugno.

La decisione di far tornare il ddl all'esame della commissione Giustizia del Senato è arrivata dopo l'incardinamento in Aula del testo e la bocciatura delle questioni pregiudiziali e sospensive presentate dal centrosinistra.

Perplessità, però, erano state espresse anche da parte del presidente della Camera Gianfranco Fini, il quale aveva chiesto al Parlamento di 'riflettere ancora'. A Fini non è piaciuto il compromesso raggiunto al Senato. Alle affermazioni del presidente della Camera ha però prontamente replicato il presidente del Senato Renato Schifani.

Schifani ha così rimproverato a Fini di essere sceso sul terreno delle valutazioni politiche, abdicando al suo ruolo super partes. In occasione della sua visita a Santa Margherita Ligure il presidente della Camera ha infatti espresso i suoi dubbi sul provvedimento e Schifani ha così replicato: 'Da quando sono presidente del Senato non mi sono mai occupato di dare valutazioni politiche nel merito di argomenti all'esame di questo ramo del Parlamento. Il ruolo del presidente del Senato è quello di assicurare il rispetto delle regole e dei diritti di maggioranza e di opposizione: è un dovere di terzietà. Men che meno mi sono mai sognato di fare giudizi di merito su argomenti all'esame dell'altro ramo del Parlamento'.

Pronta la controreplica di Fini che ha così risposto: 'Ho rispetto totale per l'autonomia del Senato. Il presidente Schifani non può però fingere di non sapere che prima di presiedere la Camera ho contribuito a fondare il Pdl di cui anch'egli è espressione. Sulle questioni relative alla legalità e all'unità nazionale non ho intenzione di desistere dallo svolgere un ruolo politico'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016