Excite

Intercettazioni, la Brooks arrestata e capo di Scottland Yard lascia

  • Foto:
  • ©LaPresse

Continua lo scandalo delle intercettazioni che ha coinvolto i media di Rupert Murdoch. Non è bastato chiudere News of the world, il settimanale della domenica che avrebbe condotto intercettazioni telefoniche illegali. In questa inchiesta è stata arrestata anche l'ex direttrice di News International, e braccio destro del magnate australiano, Rebekah Brooks.

La donna dai capelli rossi, che è riuscita a fare carriera in breve tempo, proprio per le sue strategie segrete, si era dimessa dal suo incarico, ma questo non è bastato per le indagini. Le accuse contro di lei sono di associazione a delinquere, intercettazioni illegali e corruzione. Secondo alcuni giornali americani, anche il figlio di Rupert, James Murdoch sarebbe indagato per aver cercato di coprire lo scandalo.

Secondo altri dettagli trapelati a essere intercettati ci sono anche l'attore Jude Law, Paul McCartney, David Beckham, ma anche i familiari delle vittime dell'11 settembre. Se queste voci risultassero veritiere aumenterebbero i problemi per tutti i protagonisti della vicenda, lo scandalo si allargherebbe ai media americani. Al momento a subire le conseguenze è anche il capo di Scotland Yard, Sir Paul Stephenson. Anche lui è entrato nello scandalo, dopo l'arresto della Brooks che avrebbe corrotto dei poliziotti per i suoi scopi.

Inoltre, il capo della polizia aveva un forte legame con Neil Wallis, l'ex vicedirettore di News of the World e per evitare ulteriori problemi si è dimesso pubblicamente affermando: 'Avremmo dovuto fare le cose diversamente'. Intanto il primo ministro britannico, David Cameron, sconvolto dallo scandalo, ha annunciato che anticiperà il rientro dal suo viaggio in Africa per risolvere la questione e offrire massima protezione alle indagini.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016