Excite

Italia Pulita, Berlusconi fonda un nuovo partito: esiste già...

  • Infophoto

Qualcuno non resiste all'idea di fare battutine, per esempio dipingendo idilliaci scenari in cui Nicole Minetti e Marysthell Polanco, anziché andare in giro vestite da infermiere e presidenti americani, dichiarano guerra alla polvere indossando completini sexy armate di ramazze e sgrassatori. Dopo tutto, ormai è quasi ufficiale: il nuovo partito capeggiato da Silvio Berlusconi si chiamerà Italia Pulita. Ergo, l'Italia non deve più farsi forza ma tornare a brillare come prima. Ergo bis: l'allenatore, come già annunciato, sarà proprio il cristallino ex Premier.

Tant'è. La creatura pare neonata, secondo alcune indiscrezioni Silvio avrebbe già spedito il tesoriere Rocco Crimi a registrare il marchio. Come riporta il quotidiano online Linkiesta, però, c'è un asino che casca. Già, perché L'Italia Pulita esiste già (che abbondanza, eh?) ed è un movimento politico e culturale fondato dal ruspante imprenditore pesarese Michele Logiurato. Lo stesso signore che, tramite il suo sito franchising.it, da qualche tempo diffonde video in cui, piazzato davanti alla telecamere e tenendo stretto un forcone, si dichiara "incazzato e stanco dell'attuale politica". Linkiesta l'ha contattato e lui ha fatto sapere di essere "pronto a prenderli a calci nelle palle tutti quanti". Un concetto chiarissimo, non c'è che dire.

Meno chiara, invece, è un'ulteriore faccenda. Logiurato, infatti, ha messo quell'articolo determinativo davanti a Italia Pulita per distinguersi da "un berluscones di Perugia che aveva registrato una cosa simile: ho provato a comprarlo ma mi ha detto di no". Insomma, tutti vogliono sconfiggere gli acari che infestano lo Stivale. Come reagirà Berlusconi? Deciderà di ignorare la spinosa questione?

Intanto, si sa che il nuovo partito sarà una lista civica finalizzata a catalizzare quei voti persi dal Pdl e arginare l'emorragia di consensi. Il suo principale desiderio è stato già espresso e rimbalzato sulle colonne de Il Fatto Quotidiano: "volti nuovi, anche sconosciuti, ma voglio facce pulite e poi persone vere, che la gente riconosca e che consideri dei punti di riferimento di valori solidi; se fossero ancora vivi, ci metterei dentro Vianello e la Mondaini”. Secondo gli ultimissimi rumors, starebbe valutando anche l'idea di candidare Gerry Scotti. Vien da pensare che siano in arrivo tante sorprese...

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016