Excite

Kandahar, duplice attentato. Il sindaco della città tra le vittime

  • LaPresse

In uno dei due attentati avvenuti oggi a Kandahar, città nel sud dell'Afganistan e storica roccaforte dei talebani, è morto il sindaco Ghulam Hayder Hamidi. Secondo quanto riferito dal capo della polizia della provincia, Abdul Raziq, il sindaco si trovava in un albergo della città con alcuni amministratori.

A quanto pare un kamikaze è entarto nella stanza dove si trovava il sindao e ha innescato l'esplosivo che nascondeva nel suo turbante. Subito dopo l'attentato, la zona è stata coperta ed isolata da militari afghani e della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato).

Con la morte di Ghulam Hayder Hamidi in questo mese sono due gli amministratore della provincia di Kandahar uccisi. Lo scorso 12 luglio, infatti, è stato ucciso Ahmed Wali Karzai, fratello del presidente afghano Hamid Karzai.

Ma quello in cui è morto il sindaco Ghulam Hayder Hamidi non è il solo attentato registrato oggi a Kandahar. Uno scoppio, quasi contemporaneo all'attacco suicida, ha provocato la morte di un bambino afghano e di altre nove persone. in questo caso l'esplosione sembra sia stata causata da un rudimentale ordigno (ied) fatto scoppiare al passaggio di un veicolo militare.

L'attentato suicida costato la vita al sindaco di Kandahar è stato rivendicato dai talebani attraverso un sms inviato alla France Presse.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016