Excite

Gabriele Moratti e la casa stile Batman

Ora che è finito sotto inchiesta con l'ipotesi di violazione edilizia tutti lo sanno. Gabriele Moratti, 32 anni, figlio del sindaco di Milano Letizia Moratti, è un accanito fan di Batman. Moratti jr, infatti, ha voluto ristrutturare la sua abitazione in modo tale da renderla tale e quale alla dimora del celebre uomo pipistrello. Peccato però che il suo loft di 447 metri quadri risulti accatastato come laboratorio.

Venerdì i militari della Finanza si sono presentati all'ingresso dell'edificio in questione, situato in via Ajraghi 30, con un mandato per entrare, per fotografarlo, compiere i rilievi necessari e acquisire i relativi documenti. Successivamente il procuratore aggiunto Alfredo Robledo ha deciso di iscrivere Gabriele Moratti nel registro degli indagati.

Ecco, dunque, che ora il figlio del sindaco di Milano è indagato per violazione edilizia. Gabriele Moratti, infatti, avrebbe comprato e ristrutturato senza i dovuti permessi alcuni capannoni per trasformarli in abitazione. E che abitazione.

A portare la vicenda in tribunale Gian Matteo Pavanello, amministratore e titolare del gruppo Hilite ed artefice del progetto. Tutto sarebbe partito da una causa civile per un mancato pagamento. I lavori di ristrutturazione dei capannoni industriali, disegnati sul modello della caverna dove vive Batman, sono iniziati nel 2009. Bagno turco, piscina salata, immense camere da letto, ring da pugilato, un poligono di tiro. Così sono diventati quegli spazi il cui accatastamento nel 2010, a fronte di 102mila euro, si è trasformato in commerciale, ma mai in abitativo. Pavanello ha però fatto presente che il giovane Moratti vi ha sempre abitato.

Come si legge sul quotidiano La Repubblica, Pavanello ha raccontato: 'I lavori di nostra competenza dovevano iniziare a luglio del 2008, poi slittarono a settembre. Fu allora che l'architetto che si occupava del progetto ci chiamò dicendo che il disegno doveva essere rifatto. Moratti aveva visto l'ultimo film su Batman, si era entusiasmato e voleva aggiungere un piano interrato'. E ancora: 'Il progetto prevedeva un piano sotterraneo costruito con l'utilizzo di cemento armato speciale'.

Gli avvocati di Gabriele Moratti sostengono che si tratti di uno spazio commerciale, ma quanto emerso dall'ispezione voluta dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo rivela qualcosa di diverso. Il sopralluogo delle Fiamme gialle è durato quattro ore e le fotografie scattate hanno immortalato spazi tutt'altro che abbandonati.

Il sindaco di Milano Letizia Moratti ha così commentato l'iscrizione del figlio nel registro degli indagati: 'Ho piena fiducia nell'azione della magistratura. Rivendico la massima trasparenza anche e soprattutto su questa vicenda'. Ed infine: 'Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità, tutto verrà chiarito'.

Foto: repubblica.it

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016