Excite

La Clinton vince in Pennsylvania: "Yes, She Can"

Hillary Clinton ha vinto le primarie democratiche della Pennsylvania e ha festeggiato con i sostenitori che gridavano "Yes, She Can" al quartier generale di Filadelfia. "C'è chi mi vuole fuori, ma io non mollo. Il vento sta cambiando. È una strada lunga per la Casa Bianca e passa nel cuore di questo Stato", ha detto la ex First Lady salita sul palco con la famiglia al seguito: la mamma Dorothy, il marito Bill, la figlia Chelsea.

Hillary ha vinto con dieci punti percentuali di margine, 55 a 45, non di stretta misura ma neanche una affermazione schiacciante: secondo molti commentatori, la ex First Lady avrebbe poco da celebrare. La sua vittoria sul rivale Barack Obama, che aveva speso il doppio in spot tv per fermarla una volte per tutte, potrebbe non esser sufficiente a spostare nel suo campo il vasto numero di superdelegati (300 su 796) ancora incerti e cruciali per ottenere la nomination.

Come è successo in Ohio, in Pennsylvania Hillary Clinton ha vinto grazie al voto delle donne bianche, il suo zoccolo duro, ma soprattutto degli uomini bianchi e degli operai. L'ex first lady infatti ha ottenuto il 65 per cento del voto delle elettrici bianche, ed il 55 per cento di quello degli elettori bianchi che in queste primarie - in cui per la prima volta non c'è un candidato maschio bianco - si sono dimostrati essere il gruppo demografico chiave da conquistare per vincere. La Clinton ha anche ottenuto il 60 per cento dei voti degli elettori senza diploma di laurea, cioè quella classe operaia e di lavoratori di cui Obama si è alienato le simpatie con l'infelice battuta sulla frustrazione proletaria che porta a rifugiarsi nelle armi e nella religione.

A riprova di come il voto degli elettori maschi bianchi sia l'ago della bilancia di queste elezioni, basti pensare che in questo duello diventato un infinito testa a testa Hillary ha vinto il voto degli uomini bianchi in 12 stati ed Obama in 10 stati. Sembrano però emergere dati preoccupanti per il senatore afroamericano che, sottolinea il sito Politico, in Pennsylvania ha assistito a delle crepe nel sostegno da parte di un gruppo che finora, insieme agli afroamericani, è stato il suo zoccolo duro: i giovani. La Clinton infatti è riuscita a spaccare il voto degli elettori più giovani bianchi, mantenendo invece il vantaggio tra gli over 65.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016