Excite

La Corea del Sud attaccata dalla Corea del Nord

Al momento è di un morto, un soldato sudcoreano, e diversi feriti il bilancio dell'attacco sferrato dalla Corea del Nord verso la Corea del Sud che, a quanto pare, ha risposto con il fuoco. Il governo di Pyongyang ha attaccato un'isola sudcoreana a colpi di artiglieria. Circa settanta case sull'isola di Yeonpyeong, nei pressi del confine ovest delle due nazioni, sono in fiamme. I residenti sono stati evacuati nei bunker e molti stanno fuggendo utilizzando le barche dei pescatori. Sull'isola di Yeonpyeong è saltata la corrente.

Da oltre 50 anni i due Paesi sono in contrasto per la sovranità sulle isole del confine ovest. La Corea del Nord non ha mai riconosciuto ufficialmente i confini tracciati al termine della guerra conclusasi nel 1953. L'ultimo scontro tra i due Paesi risale al 2009.

In massima allerta l'esercito di Seul. Al termine di un incontro d'urgenza del governo, il presidente sudcoreano Lee Myung-bak ha fatto sapere che si sta cercando di evitare un conflitto più ampio, ma ha anche sottolineato che se le 'provocazioni continueranno' la risposta di Seul sarà 'più forte'.

La Cina, il più importante partner economico della Corea del Nord, si è detta preoccupata e un portavoce del ministero degli Esteri cinese ha fatto sapre che Pechino sta 'verificando se le notizie di uno scambio di colpi di artiglieria tra le due Coree corrisponda al vero'. Il Paese ha, inoltre, sollecitato 'tutti i Paesi' coinvolti nei 'colloqui a sei', Corea del Nord, Corea del Sud, Cina, Giappone, Russia e Stati Uniti, a ripristinare insieme le condizioni per il riavvio 'il prima possibile' delle discussioni.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016