Excite

La destra estrema di Jimmie Akesson entra nel parlamento svedese

La Svezia si è svegliata sotto la minaccia xenofoba del gruppo politico di estrema destra che potrebbe essere di fondamentale importanza per far in modo che la coalizione di centrodestra guidata da Frederik Reinfeldt riesca a formare il nuovo esecutivo.

I Democratici di Svezia (Sd) di Jimmie Akesson, questo il nome del partito di estrema destra svedese, ha ottenuto circa il 5,7% dei voti e ha conquistato 20 seggi diventando l'ago della bilancia che permetterà all'Alleanza di quattro partiti guidata da Reinfeldt di ottenere la maggioranza assoluta e governare.

Il governo di centrodestra uscente ha infatti vinto le elezioni legislative ma ha perso la maggioranza assoluta in Parlamento ottenendo 3 seggi in meno rispetto a quelli necessari per avere la maggioranza.

Ma proprio il premier Fredrik Reinfeldt ha subito dichiarato che non intende allearsi con la destra xenofoba e che anzi cercherà l'appoggio dei Verdi.

A sua volta il leader dell'Sd, Jimmie Akesson, ha subito ribadito che intende essere fedele ai temi toccati in campagna elettorale e che il suo partito in Parlamento non creerà alcun problema se le cose andranno per il verso giusto.

E' stata l'ossessiva campagna dell'Sd contro l'immigrazione che starebbe intaccando il sistema sociale svedese a permettere al partito di Akesson di ottenere questo risultato anche a causa della presenza di un numero di stranieri talmente alto da spaventare la popolazione svedese che si sente minacciata in primo luogo dall'Islam.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016