Excite

La finiana Angela Napoli ammette: 'Qualche eletta si è prostituita'

La rottura tra Fini e Berlusconi passa anche attraverso i loro rispettivi seguaci, tra quelli che sono rimasti nel Pdl e quelli che sono passati a Futuro e Libertà. Tra questi Angela Napoli, membro della Commissione parlamentare Antimafia, che ha attaccato gli avversari nel loro punto debole.

Ascolta l'audio dell'intervista di Klaus Davi a Angela Napoli

Durante un'intervista a Klauscondicio, il programma online di Klus Davi, la deputata ha dichiarato: 'Non escludo che senatrici o deputate siano state elette dopo essersi prostituite'. Poi ha chiarito il concetto:

'Purtroppo può essere vero e questo porta alla necessità di cambiare l'attuale legge elettorale. E' chiaro che, essendo nominati, se non si punta sulla scelta meritocratica, la donna spesso è costretta, per avere una determinata posizione in lista, anche a prostituirsi o comunque ad assecondare quelle che sono le volontà del padrone di turno'.

Immediato l'intervento di Gianfranco Fini che ha chiesto alla donna di rettificare e di chiedere scusa: 'Non è consentito ledere la dignità delle deputate con accuse generalizzate quanto teoriche'.

La Napoli fa così un passo indietro: 'Non volevo criminalizzare le colleghe del Parlamento italiano, nè ritengo che debbano sentirsi da me oltraggiate coloro, e sono convinta la stragrande maggioranza, che hanno conseguito meritoriamente il seggio parlamentare. E, comunque, me ne scuso'.

Non bastano le scuse, la bomba è scoppiata e arrivano i commenti contro la deputata, le accuse e gli attacchi, ma Flavia Perina, anche lei di Futuro e libertà, la giustifica: 'Angela Napoli è caduta nella trappola di Klaus Davi, che dà visibilità alla sua trasmissione confondendo abitualmente i temi della sessualità e della politica'.

Dura la replica di Barbara Saltamartini, responsabile delle Pari opportunità del Pdl: 'Mi vergogno terribilmente per le affermazioni di Angela Napoli. E' tristemente ridicolo che la collega lanci accuse di questa risma solo per sponsorizzare la modifica della legge elettorale'.

Alessandra Mussolini non poteva mancare all'appello del disdegno: 'Queste parole offendono le deputate di tutti i gruppi parlamentari e chiedo la convocazione immediata dell'ufficio di presidenza della Camera dei deputati per prendere i provvedimenti del caso'.

Melania Rizzoli vuole querelare la deputata: 'E' mia intenzione incaricare l'avvocato Giulia Bongiorno a querelare la collega deputata Angela Napoli per la sua dichiarazione diffamatoria che è lesiva indistintamente di tutte le deputate e senatrici'. E aggiunge: 'Siamo tutte prostitute, avendo ognuna di noi pari dignità di fronte al Parlamento. A meno che la deputata Angela Napoli non abbia il coraggio di fare i nomi e i cognomi delle deputate e senatrici che lei ritiene siano stato elette per l'attività da lei denunciata'.

Maria Alessandra Gallone, senatrice Pdl, ribadisce che la Napoli ha messo in campo tale provocazione per puntare l'attenzione sulla legge elettorale: 'Pur di assecondare i voleri del capo in tema di riforma della legge elettorale, infanga le colleghe parlamentari e finge di non sapere che anche con il vecchio sistema si poteva essere nominati nei cosiddetti collegi blindati'.

Foto: blog di Angela Napoli

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016