Excite

La Svizzera dice addio al nucleare

In Italia stiamo attendendo cosa accadrà con il nucleare e con il referendum di giugno dopo l'approvazione del decreto Omnibus, ma in Svizzera qualcosa è successo. Dopo il disastro giapponese di Fukushima, il governo elvetico ha deciso di dire addio all'energia nucleare.

I costi del nucleare sono troppo alti, sia per la sua filiera sporca sia perché ogni incidente costa troppo in termini economici, e così il nucleare in Svizzera avrà il suo termine 'naturale' nel 2034, quando l'ultimo reattore costruito avrà la sua 'data di scadenza' naturale. Le nuove centrali che avrebbero dovute sorgere in Svizzera a metà del 2012 non verranno costruite.

Una nota del governo recita: 'Le centrali esistenti verranno chiuse alla fine della loro vita operativa e non saranno rimpiazzate da centrali nucleari nuove'. Se il più recente tra i reattori in funzione in Svizzera raggiungerà il limite di attività nel 2034, il più vecchio lo raggiungerà nel 2019.

Lo scorso fine settimana in Svizzera si è svolta una grande manifestazione contro il nucleare alla quale hanno partecipato 20mila persone.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016