Excite

Le olgettine e le richieste shock a Silvio Berlusconi

  • Twitter

Silvio Berlusconi, il bunga bunga e le olgettine. Sono passati un po' di anni ma lo scandalo continua a riservare sorprese, le ragazze delle feste di Arcore si agitano e continuano a chiedere soldi. Soldi per vivere, soldi per motivi futili o reali che siano. E' il 20 giugno del 2013 e dal telefono di Alessandra Sorcinelli parte una telefonata verso Silvio Berlusconi, con lei c'è anche Barbara Guerra.

Selvaggia Lucarelli, le olgettine si mettono contro di lei: ecco cosa scrivono sui social

Le ragazze decidono di registrare la conversazione e filmano il dialogo con l'ex premier, oggi pubblicato in esclusiva da Repubblica.it. Lo smartphone di una delle due viene ritirato durante una perquisizione, l'accusa sospetta che in cambio del loro silenzio sulle cene "eleganti" continuino a chiedere soldi.

Contratti con Mediaset o soldi in contante per un totale di 10 milioni euro, questo è quanto emerge e sarebbe stato destinato alle tantissime che affollavano le feste e gli eventi a casa del Cavaliere. L'insistenza e il tono sono chiari, dicono di non avere più una lira e chiedono 50 mila euro a testa per un progetto a Miami. Berlusconi è imbarazzato: "Ma la scorsa settimana ho pagato 160mila euro per gli arredi della tua casa". La Guerra esplode: "Quella non è casa mia!".

La villa messa a sua disposizione è in comodato d'uso, soluzione temporanea e lei non gradisce. Berlusconi prova a calmarle, le invita il sabato ad Arcore ma la replica è a tono: "Sì, così ci racconti ancora le barzellette!". Le due alla fine, stando a questa conversazione, ottengono quanto chiesto. La telefonata è disponibile in alto, a voi ogni commento.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017