Excite

Le vignette più graffianti contro Renato Brunetta

Il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta in versione Mao Tze Tung che brandisce orgoglioso un libretto rosso, accompagnato dalla scritta: "Visitarne uno per licenziarne cento!". E' il disegno che ha vinto il concorso per la vignetta più graffinate contro il ministro e la sua politica di riforma della Pubblica Amministrazione.

Guarda le tre vignette vincitrici del concorso

L'autore è Gianfranco Uber, genovese, pensionato ex bancario di 65 anni, decretato vincitore dalla giuria composta dal disegnatore Vincino, dal critico d’arte Achille Bonito Oliva e dal disegnatore e autore televisivo Stefano Disegni. Uber sarà ricevuto a Palazzo Vidoni dallo stesso ministro Brunetta che gli consegnerà il premio, un volume fotografico sulla sede del Ministero.

Al secondo posto si è classificata la vignetta del siracusano Mauro Patorno, dipendente di Trenitalia di 51 anni. Nel suo disegno un dipendente pubblico, circondato da scaffali, esclama: "Brunetta! Potrai avere il mio corpo inchiodato a questa sedia, ma non avrai mai la mia mente… Mai!".

Al terzo posto, infine, si è piazzato il disegno del romano Luca Ortello, 20 anni, studente al terzo anno del corso di Lettere e Filosofia. Nella sua vignetta è raffigurato un lupo con la faccia del ministro Brunetta che incontrando Cappuccetto Rosso le chiede dove stia andando. Cappuccetto Rosso rispone: "A casa dalla nonna ammalata". E lui, ribatte: "E da quanti giorni è a letto?!".

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016