Excite

Lega Nord: Monica Rizzi si dimette da assessore regionale

  • Infophoto

Ormai non passa settimana senza che un membro della Regione Lombardia non venga indagato e rassegni le conseguenti dimissioni. Oggi è il turno della 43enne Monica Rizzi, assessore allo sport della Lega Nord e "curatrice" del debutto politico di Renzo Bossi nel 2010.

SCOPRI TUTTO SULLE VARIE INCHIESTE IN REGIONE LOMBARDIA

La Rizzi è indagata a Brescia per un presunto dossieraggio finalizzato al favoreggiamento di Renzo Bossi durante le scorse elezioni regionali e, nonostante la querela contro di lei sia stata recentemente ritirata, Maroni e Calderoli le hanno caldamente consigliato di farsi da parte, in quanto "marchiata" come badante del trota e quindi facente parte dell'ormai inviso cerchio magico.

LEGA NORD: SEGUI TUTTI GLI SVILUPPI DOPO LE DIMISSIONI DI BOSSI

La dichiarazione a caldo dell'assessore è stata improntata alla diligenza di partito: "Nonostante siano chiuse le inchieste che mi vedevano coinvolta ed addirittura vi è stata la remissione della denuncia per dossieraggio nei miei confronti alla richiesta del mio partito di fare un passo indietro rispondo obbedisco, come ho fatto nel 2010 per candidare Renzo Bossi e in tutti questi 24 anni di Lega Nord".

La Rizzi ha poi spiegato di aver rimesso le sue deleghe "nelle mani di Roberto Maroni e Roberto Calderoli membri del triumvirato della Lega Nord per l'indipendenza della Padania" e ha poi ringraziato il Senatur: "Ringrazio infinitamente Umberto Bossi per la splendida esperienza che mi ha permesso di fare in questi due ultimi anni".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016