Excite

L'Era Glaciale, scintille tra Renato Brunetta e Daria Bignardi

Nel corso della registrazione della trasmissione "L'Era Glaciale", condotta da Daria Bignardi, non sono mancate sorprese e colpi di scena. Tra la conduttrice e l'ospite, il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta, sono stati sufficienti pochi minuti per arrivare allo scontro.

Tutto ha avuto inizio quando la Bignardi, parlando del libro del ministro Brunetta "Rivoluzione in corso", ha sbagliato il nome dell'ex ministro del Lavoro Giacomo Brodolini. Anziché dire "Brodolini" la Bignardi ha detto "Brandolini". L'errore non è piaciuto al ministro della Pubblica amministrazione che è stato anche direttore della Fondazione intitolata all'ex ministro.

La Bignardi ha allora cercato di andare avanti e alleggerire la situazione dicendo: "Brandolini, Brondolini, non sono queste le cose che contano". Tentativo fallito però, perché a quel punto Brunetta si è adirato ancor di più. "In questo momento ha detto una bestemmia - ha detto il ministro della Pubblica amministrazione - si chiama Giacomo Brodolini, padre dello Statuto dei lavoratori, morì di cancro mentre stava facendo approvare una legge fondamentale per i diritti dei lavoratori".

Non è andata meglio quando la Bignardi ha posto una domanda e Brunetta ha risposto: "Lei non ha letto il libro". A quel punto la conduttrice ha reagito e ha detto: "Lei è un antipatico, la prego di cambiare tono con me". Ma il ministro non si è fatto intimidire e ha replicato: "Anche lei". Dopo questi momenti di tensione, tuttavia, nello studio e tra i due è tornata un po' di tranquillità.

Guarda il video

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016