Excite

Libia, i ribelli hanno posto una taglia di 1,6 milioni di dollari su Gheddafi

  • LaPresse

Sulla testa del Colonnello Muammar Gheddafi i ribelli di Bengasi hanno posto oggi una taglia di 1,6 milioni di dollari. Dove possa trovarsi il rais è un mistero. Dopo tre giorni di combattimenti, che hanno causato almeno 400 morti e 200 feriti, Tripoli è quasi sotto il pieno controllo dei ribelli. Gli scontri sono all'ordine del giorno. E di particolare intensità sono stati gli attacchi lanciati dalle forze del Colonnello sull'aeroporto internazionale di Tripoli, fatto che ha indotto gli insorti a sospettare che Gheddafi possa nascondersi nei villaggi presenti a est dello scalo o in una fattoria vicina.

La guerra in Libia: leggi tutti gli aggiornamenti

Ma si tratta solo di ipotesi. Del rais, infatti, ancora nessuna traccia. Gheddafi si è fatto sentire l'ultima volta nella notte tra martedì e mercoledì, poi è stata la figlia Aisha a sollecitare i libici a ribellarsi alla Nato. Nel messaggio audio il Colonnello ha detto: 'Morte o vittoria contro l'aggressione'. Ma la caccia nei suoi confronti si fa sempre più serrata. Dimostrazione ne è la taglia da 1,6 milioni di dollari annunciata dai ribelli. Il figlio Saadi, noto come calciatore in Italia, ha invece detto alla Cnn di essere pronto a negoziare un cessate il fuoco, per evitare altro sangue. E i ribelli hanno dato il via anche alla caccia ai figli di Gheddafi. Nella serata di ieri ribelli armati hanno perlustrato l'hotel Corinthia proprio alla ricerca di Saadi.

Secondo l'ex governatore della banca centrale libica, Farhat Bengdara, Gheddafi potrebbe essere fuggito a Sebha oppure verso il confine in Algeria. Intervistato da Il Corriere della Sera, l'ex governatore della banca centrale libica ha detto che il Colonnello sta 'certamente cercando di pagare e di corrompere qualche tribù o qualche miliziano per avere protezione e seminare altro caos', precisando: 'A Tripoli ci sono fisicamente riserve in oro per un valore di 10 miliardi di dollari'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016