Excite

Libia, il Cnt annuncia: Gheddafi è morto

Il Consiglio Nazionale di Transizione (Cnt) libico ha annunciato alle 14.06 ora italiana che Muammar Gheddafi è stato ucciso durante una sparatoria avvenuta alle prime ore di questa mattina mentre cercava di fuggire da Sirte. Ma la comunità internazionale è cauta, perché le voci che si susseguono sono imprecise e raccontano ognuna una verità diversa.

Guarda le foto del cadavere

Tutto è iniziato all'alba, quando i ribelli hanno scagliato l'offensiva finale contro Sirte, indicata come nuova roccaforte del Rais. A quanto pare, almeno stando alle prime incerte ricostruzioni, Gheddafi, alcuni familiari, l'ex ministro dell'Istruzione Ahmed Ibrahim e uno dei consiglieri di Mutassim Gheddafi - figlio del Colonnello - di fronte all'avanzata delle forze del Cnt hanno deciso di abbandonare la città su un convoglio che, però, sarebbe stato intercettato dai caccia Nato e attaccato.

Tutte le notizie sulla guerra in Libia

Ed è a questo punto che le versioni iniziano a essere discordanti. Da parte del Cnt arrivano infatti voci che vorrebbero Gheddafi ferito a entrambe le gambe ma vivo, notizia confermata in una prima battuta anche da Al Arabiya e dalla tv di stato, ma poco dopo proprio quest'ultima ha annunciato che, invece, il Colonnello sarebbe morto.

In base alle voci e ai resoconti frammentari che arrivano dalla zona degli scontri, il Rais sarebbe stato colpito in modo grave agli arti inferiori durante il raid della Nato e si sarebbe nascosto in una buca, dove lo avrebbero trovato i ribelli. A questi ultimi Gheddafi avrebbe urlato "non sparate!". Trasportato in ambulanza a Misurata, il Colonnello sarebbe giunto all'ospedale cadavere. Secondo un'altra ricostruzione, invece, il Rais sarebbe stato colpito nel corso di una sparatoria e - in questo caso - alcuni parlano anche di un colpo alla testa.

La portavoce del Dipartimento di Stato USA, Victoria Nuland, ha annunciato che il Dipartimento di Stato Usa non è al momento in grado di confermare le notizie riportate dai media sulla cattura di Muammar Gheddafi e che verifiche sono in corso con il supporto del Pentagono, mentre Abdel Majid - supportato da Abdel Hakim Belhaj, capo militare del Cnt a Tripoli - ha confermato la notizia che il Colonnello sarebbe stato intercettato e ucciso dagli aerei della coalizione mentre cercava di lasciare Sirte: "Gheddafi stava cercando di fuggire in un convoglio che è stato attaccato da aerei da guerra della Nato".

Nel corso di un'intervista al Tg1, il Ministro della Difesa Ignazio La Russa ha detto che non esiste ancora l'ufficialità sulla sorte del Rais, aggiungendo di fronte ai microfoni di SkyTg24 di auspicare la successione al potere di Jalil: "è una persona accettata da tutti, è un uomo molto religioso ma di un islamismo moderato. Comunque decide il popolo libico". Informato della notizia, Silvio Berlusconi ha commentato laconicamente: "sic transit gloria mundi", aggiungendo subito dopo: "ora la guerra è finita".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016