Excite

Ludovico Einaudi attacca M5s per il video contro l'euro: "Mie musiche usate senza autorizzazione"

Il video anti euro del Movimento 5 stelle aveva già scatenato reazioni non proprio entusiasmanti, tra chi ne aveva contestati i contenuti e chi aveva ironizzato sul fatto che fosse semplicemente "una delle cose più brutte mai viste". Ora però un'accusa seria allo spot della campagna "Fuori dall'€uro" è arrivata davvero. È quella di Ludovico Einaudi.

M5s, fuori dall'euro: il video con la Taverna che trasforma un euro in mille lire fa ridere la Rete

Il compositore torinese, per conto del suo staff, ha comunicato infatti tramite Facebook che "no hai mai autorizzato né intende autorizzare l'uso di sue musiche all'interno di spot o filmati di qualsiasi natura politica o propagandistica", e richiede, per questo, la rimozione del brano dal filmato virale contro la moneta unica europea (e per il ritorno alla lira) postato nei giorni scorsi dalla pagina ufficiale del Senato Cinque Stelle. In particolare, si legge nel post pubblicato questa mattina, la gravità dell'operazione M5s sta nel fatto che "il video che sta circolando in questi giorni sul web ha utilizzato il brano in modo illegittimo senza interpellare né l'artista né i detentori dei diritti".

Insomma, discreta figuraccia per il movimento grillino, che proprio stamani si compiaceva degli ottimi risultati raggiunti dal video, con oltre mezzo milione di visualizzazioni in soli due giorni. Ma per un partito che si ispira ad onestà e legalità, cadere in falle simili è doppiamente pericoloso. Fortunatamente, almeno, il video non è presente su YouTube, quindi lì violazioni del copyright non sono state segnalate.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017