Excite

M5S: Pizzarotti sfida Grillo, il sindaco di Parma dichiara "Un suo passo indietro? La direzione è già questa"

  • ansa.it

Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, lancia una sfida diretta a Beppe Grillo nelle sue dichiarazioni durante l'incontro organizzato a Parma presso l'hotel Villa Ducale. Pizzarotti, di fronte alla questione della possibilità che Grillo non facesse un passo indietro risponde: “Un passo indietro di Grillo? Mi sembra che la direzione sia già questa, è già nei fatti” aggiungendo che “l'indicazione di cinque persone mi sembra una indicazione del fatto che bisogna andare avanti con le nostre forze, con le nostre gambe e le idee di tutti”, riferendosi alle nomine del direttorio.

Grillo nomina direttorio, 5 vice alla guida del Movimento 5 Stelle

Federico Pizzarotti con il suo incontro e la provocazione lanciata a Beppe Grillo spera che questo momento sia utile a “riscoprire i valori da cui siamo partiti, che erano un po' meno 'scontrini' e più contenuti”. Il sindaco parla anche dell'attuale inchiesta di Mafia Capitale sottolineando anche l'assurdità rispetto ai possibili commenti sulla presenza in sala di fuoriusciti e dissidenti del Movimento 5 Stelle. Pizzarotti dice infatti che “Ci sono 37 arresti a Roma. Indagini per mafia con centinaia di persone. E noi siamo qui a pensare ad etichettare persone che si sono spese come dissidenti o come espulsi”.

L'ex del Movimento, Maurizio Romani, è uno dei fuoriusciti che partecipa all'incontro organizzato da Pizzarotti. Il senatore sostiene che “Il M5s potrebbe andare avanti senza Grillo” aggiungendo “Grillo ha sempre detto che era un megafono. Se il megafono dice cose diverse da prima può darsi che il movimento possa andare avanti anche senza di lui". Romani parla anche di meritocrazia e di come bisogni identificare le persone che riescono a “portare aventi un discorso come quello di Grillo”.

Difende Grillo l'europarlamentare Marco Affronte che afferma: "Non possiamo fare a meno di Grillo, è il fondatore, ma se vogliamo crescere non possiamo dipendere dalla sua figura". Nel frattempo all'incontro presenzia anche la deputata del Movimento Eleonora Bechis che spiega che “non c'è nessuna scissione”. Non un un incontro in stile prova generale per fare i conti all'interno del partito quindi, ma piuttosto un cammino, la Bechis spiega che “non è una ripartenza, prenderemo degli spunti” e si dice dispiaciuta che il direttorio del M5S non sia presente.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017