Excite

Mafia Capitale, 44 arresti tra Lazio, Sicilia e Abruzzo: in manette politici e funzionari pubblici

  • Twitter @Piovegovernolad

Prosegue con una retata di arresti eccellenti in tutta Italia l’inchiesta Mondo di Mezzo, culminata in 44 provvedimenti di custodia cautelare a carico di altrettanti politici e funzionari pubblici aderenti al sistema Mafia Capitale.

Portavoce di “Mafia Capitale” in manette su ordine della Procura di Roma

Tra i destinatari delle misure cautelari notificate dall’autorità giudiziaria, il mini-sindaco di Ostia Andrea Tassone, l’ex presidente del Consiglio comunale del capoluogo laziale Mirko Coratti e il consigliere di centrodestra Luca Gramazio, ma tanti sono i volti noti a livello locale di alcuni partiti di vario colore finiti in manette.

Corruzione, turbativa d’asta, associazione a delinquere di stampo mafioso, false fatturazioni e trasferimento fraudolento di valori i reati contestati dagli inquirenti agli affiliati al sodalizio diretto dal boss capitolino Massimo Carminati e cogestito dagli uomini di fiducia del leader Luca Odevaine e Salvatore Buzzi.

Nella prima fase dell’indagine erano stati coinvolti il dirigente di Fratelli d’Italia Gianni Alemanno e molti politici laziali, sia del Pd che di Forza Italia, mentre negli ultimi mesi l’attività investigativa dei pm Ielo, Tescaroli e Cascini ha portato ad un ulteriore allargamento del fronte dell’inchiesta, destinata forse a produrre sviluppi clamorosi anche nelle prossime settimane.

(Ondata di arresti per “Mafia Capitale”, politici e funzionari pubblici nel mirino dei Ros)

Il blitz dei carabinieri del Ros scattato all’alba di oggi si è tradotto in una retata di arresti tra Lazio, Sicilia ed Abruzzo in particolare nelle province di Roma, Rieti, Frosinone, Enna, Catania e L’Aquila: al centro del sistema Mafia Capitale, ancora una volta, le cooperative beneficiarie degli appalti per la gestione delle strutture d’accoglienza dei migranti.

Oltre ai “big” Luca Gramazio e Mirko Coratti, nell’elenco dei personaggi della politica locale in manette figurano l’ex presidente del X Municipio Andrea Tassone, i consiglieri comunali Massimo Caprari e Giordano Tredicine.

Ventuno in totale gli indagati dalla Procura guidata da Giuseppe Pignatone, nel secondo filone dell’indagine che potrebbe interessare al più presto altri personaggi più o meno organici alla Cupola del crimine organizzato di Mafia Capitale.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017