Excite

Berlusconi, dopo il caso Ruby, scende in piazza il 26 marzo 2011

Silvio Berlusconi sembra uscirne rinforzato dal Rubygate. L'entusiasmo del Cavaliere è dovuto, principalmente, alle divisioni nel nuovo partito di Gianfranco Fini. I senatori di Fli stanno facendo marcia indietro, per convenienza forse, ma il Premier rincuora il suo avversario: 'Se preferisce nascondersi dietro un dito e illudersi che i suoi lo stiano abbandonando a causa del mio potere finanziario faccia pure'.

Tutti gli aggiornamenti del caso Ruby - Berlusconi

Il Presidente del Consiglio si fa forte anche del possibile chiarimento con la Santa Sede. Nel pomeriggio, infatti, incontrerà il Segretario di Stato vaticano Tarcisio Bertone e il presidente della Cei Angelo Bagnasco per il tradizionale incontro per la ricorrenza dei Patti Lateranensi. Un'occasione per fare la pace con i cattolici, dopo lo scandalo delle feste ad Arcore.

Berlusconi è pronto a ripulire, così, la sua immagine e per riconquistare anche l'entusiasmo dei cittadini sta pensando ad una manifestazione per il 26 marzo. Una grande mobilitazione non delle donne ma del suo partito per inaugurare la campagna elettorale delle amministrative. Tra le location indicate per l'evento ci sono Roma, Napoli e Milano.

L'apertura della campagna elettorale a dieci giorni dal processo sembra un atto di distrazione di massa, un modo per far passare in secondo piano le ultime vicende giudiziarie e un modo per mobilitare i cittadini a suo favore contro la 'magistratura politicizzata'.

Nel frattempo che si organizzi il programma di questa manifestazione, il Premier è intenzionato a rilanciare l’attività dell’esecutivo. Tra gli argomenti da affrontare nell'immediato c'è il nucleare e la localizzazione dei nuovi impianti e la riforma della giustizia.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016