Excite

Mannheimer: "Veltroni vincerà con un plebiscito"

"Walter Veltroni? Non ci sono dubbi: è favoritissimo".
Per il noto sondaggista Renato Mannheimer il sindaco di Roma "ha la vittoria in tasca" alle prossime primarie per il leader del partito democratico (organizzate per il 14 ottobre).

"Se qualche altro contendente tira fuori un programma più appetitoso", ha detto Mannheimer ad Affari Italiani, "oppure Veltroni dice che vuole uccidere sua moglie... allora non sarà più il favorito". Ma per il resto "il sindaco della capitale varia tra il 60 e l'80 per cento, un livello molto elevato. Ed è del tutto irrilevante chi arriverà secondo tra la Bindi ed Enrico Letta, perché sarà un plebiscito".

Insomma non sembrano esserci speranze per i 'rivali': Walter è destinato ad un trionfo: "Per cambiare la situazione dovrebbe esserci una competizione vera. Gli altri candidati dovrebbero porsi contro Veltroni con un'opposizione di programmi e di contenuti. In America, d'altronde, le primarie all'interno dei partiti sono una competizione di persone. Non dico che dovrebbe esserci una lite come tra la Clinton e Barak Obama, ma una sana contrapposizione. Invece, finora, le differenze sono state molto vaghe e poco decifrabili".

Ultimo dato interessante riguarda l'affluenza alle urne che secondo il sondaggista non sarà elevata come quella di Prodi nel 2005, ovvero quattro milioni: "In quel caso si trattò di un voto contro Berlusconi. Era l'espressione della mobilitazione della gente contro l'ex presidente del Consiglio. Adesso la situazione è peggiore, ci sono difficoltà estreme di consenso per il governo e la gente è meno invogliata ad andare a votare".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016