Excite

Mara Carfagna a Matrix

L'avevamo rivista di recente in piedi sul sacro pulpito, intimamente coinvolta nella lettura delle sacre scritture in Tv. Ieri sera Mara Carfagna è tornata protagonista del piccolo schermo, ospite di Matrix.

Il buon Mentana ha dato al ministro tutto il tempo per replicare in merito agli argomenti più hot degli ultimi mesi che, è noto, l'hanno vista protagonista. Mara ha parlato tanto, eccola, punto per punto. Commenta la news

"C'è un momento per tacere e uno per parlare. Ho aspettato che passasse la tempesta, ora è arrivato il momento di rispondere alle insinuazioni, anche volgari".

Intercettazioni: Mara Carfagna non ha "mai pensato di rinunciare" al suo incarico di ministro. "Ho spalle larghe, sono molto più forte di quello che appare". Il ministro ha dichiarato di essere stata "vittima di pregiudizi: una donna che fa politica è sottoposta continuamente all'onere della prova. Sono stata vittima - ha aggiunto - di una campagna mediatica diffamatoria e denigratoria basata sul pettegolezzo". (...) "Sono stata l'anello debole della catena. Ero un anello debole perchè sono una donna e sono giovane. Il maschilismo è imperante e commesso ad una presunzione di ignoranza verso le donne che fanno politica". (...) "Non è emerso nulla di ciò che si è favoleggiato". "In Italia se una donna fa politica e viene nominata ministro non è per meriti e qualità personali ma per motivi diversi. Inoltre bisogna registrare una grandissima superficialità da parte dei mass media che hanno gettato in pasto senza verificare nulla e una pruderie del pubblico a non interessarsi di sapere cosa fa un uomo o una donna nella politica ma a cosa fa nella sua vita privata, come persona".

Il passato da soubrette: "Le mie foto non mi mettono assolutamente in imbarazzo. Non sono fiera di quanto ho fatto ma non rinnego nulla. Forse potevo fare di più ma non mi è stata data l'opportunità.

Sabina Guzzanti: "La signora Guzzanti mi fa compassione: poveraccia, non mi sembra una persona solida. Mi sembra fragile anche mentalmente". (...) "L'ho citata in giudizio ma sarei disposta a ritirare la citazione se avesse la sensibilità di scrivere due righe di scuse ma non credo che lo farà. Lei ha costruito un pezzo della sua carriera sull'insulto". Sento il dovere di dimostrare che tutto ciò che si è detto risponde a falsità. Ho il dovere di pensare anche ai miei genitori: a loro non ho dovuto spiegare nulla mi sono stati vicini con un silenzio complice ma hanno sofferto. Anche per questo ho deciso di avviare la citazione in giudizio".

"Mediaset maschilista e ingenerosa": "La tv è molto ingenerosa con le donne, forse più maschilista della politica». Così il ministro per le pari opportunità, Mara Carfagna, intervistata a Matrix. "Ci sono trasmissioni in cui le donne - ha aggiunto - non devono parlare". Ricordando poi il suo passato televisivo Carfagna ha dichiarato che "in Rai, mi è stata quasi tolta la parola. A Mediaset ho fatto un'esperienza straordinaria ma, sono sincera, anche Mediaset è molto ingenerosa con le donne".

I complimenti di Silvio: In merito ai complimenti che le sarebbero stati rivolti dal premier nella serata di assegnazione del Telegatti e che hanno portato la moglie di Berlusconi a chiedere le scuse del marito dalle pagine di un quotidiano, Carfagna ha così replicato a Mentana: "Lei conosce Berlusconi meglio di me per sapere che ama fare battute galanti, anche battute che sembrano sopra le righe ma che sono frutto della sua genuinità e semplicità. Parlando del valore della squadra che aveva creato, ha semplicemente fatto apprezzamenti galanti. Ha avuto il coraggio di favorire il ricambio generazionale e di dare spazio alle donne".

Veltroni: "Il leader del Pd non è all'altezza del suo ruolo, e alimenta l'odio per portare più gente in piazza". (...) Veltroni era partito bene. Poi si è fatto irretire dalla deriva dipietrista e ha dimostrato di non avere personalità. Anche il tono delle polemiche di questi giorni ha dimostrato che lo ha fatto per portare più persone alla manifestazione del 25 ottobre. Un leader di opposizione responsabile - ha concluso Carfagna - non può alimentare l'odio e lo scontro per dare più successo da una manifestazione di partito".

Mara legge la Bibbia
Provino Carfagna 1998

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016