Excite

Marcello Dell'Utri: "Concorso esterno in associazione mafiosa? Non è reato grave"

Marcello Dell'Utri non nutre risentimento verso Silvio Berlusconi per la mancata ricandidatura nelle liste del Pdl: intervistato per Servizio pubblico di Michele Santoro, il senatore già condannato per mafia ribadisce la stima e l'affetto per il Cavaliere, che definisce "non criticabile, come Garibaldi". Sulla questione delle liste pulite precisa: "Fino a condanna definitiva non si può stabilire l'incandidabilità di nessuno" fatta eccezione per reati gravissimi "come l'omicidio". E il concorso esterno in associazione mafiosa? "Quello non è un reato grave, mi disse una volta il presidente Andreotti". Video: Youtube

Leggi la news

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017