Excite

Marcello Dell'Utri condannato a Palermo

E' stato condannato a Palermo Marcello Dell'Utri, senatore del Pdl, per il quale la Corte d'appello di Palermo ha stabilito la pena di sette anni di carcere dopo che lo stesso era stato condannato in primo grado a 9 anni per concorso esterno in associazione mafiosa.

La Corte ha sostenuto che Dell'Utri ha intrattenuto rapporti con la mafia siciliana almeno fino alla stagione delle stragi di Falcone e Borsellino nel 1992 ma che questi rapporti non sussistono successivamente al 1992, dunque alla vigilia della nascita di Forza Italia.

Dell'Utri ha dichiarato, pur non essendo presente in aula, che la sentenza è 'pilatesca' ma che sconfessa del tutto le confessioni del pentito Gaspare Spatuzza che aveva parlato di 'garanzie' offerte a lui nel 1993 da Dell'Utri e da Berlusconi alla vigilia della nascita di Forza Italia.

Lo stesso senatore del Pdl ha dichiarato pubblicamente che 'Vittorio Mangano è stato il mio eroe' paragonandolo ad Andrej de I fratelli Karamazov: 'era una persona in carcere, ammalata, è stata invitata più volte a parlare di Berlusconi e di me e si è sempre rifiutato di farlo. Se si fosse inventato qualsiasi cosa gli avrebbero creduto. Ma ha preferito stare in carcere, morire, che accusare ingiustamente. E' stato il mio eroe. Io non so se avrei resistito a quello a cui ha resistito lui'.

E se il partito di Silvio Berlusconi ha fatto cerchio intorno a Dell'Utri sostenendolo e incitandolo, di tutt'altro avviso sono i finiani che hanno fatto sapere di non essere d'accordo con le parole del senatore relativamente a Mangano in quanto 'Vittorio Mangano non è stato un eroe ma un mafioso condannato' e 'i veri eroi sono Falcone e Borsellino'.

Della stessa opinione l'opposizione con Antonio Di Pietro che dice che 'la condanna penale è personale, ma la condanna politica c'è tutta e riguarda il partito di Silvio Berlusconi, Forza Italia, nato in virtù di un rapporto non occasionale tra uno dei suoi fondatori, Marcello dell'Utri, e la mafia. Speriamo che Berlusconi adesso non faccia ministro pure lui' e Walter Veltroni che ricorda come Vittorio Magano sia 'stato condannato a diversi ergastoli, tra i quali quello per un duplice omicidio in cui una delle vittime venne attirata in un tranello, uccisa e quindi sciolta nell'acido'.

Marcello Dell'Utri parla di Vittorio Mangano

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016