Excite

Marco Milanese, la Giunta della Camera vota no all'arresto

  • LaPresse

Marco Milanese, ex braccio destro del ministro dell'Economia Giulio Tremonti, è salvo al momento. La Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera ha approvato con 11 voti favorevoli e 10 contrari la proposta del relatore Fabio Gava (Pdl) di respingere la richiesta avanzata dai magistrati napoletani che prevedeva l'arresto del deputato Pdl, implicato nella vicenda dell'appartamento romano in cui Giulio Tremonti ha alloggiato (leggi la notizia). Lo scorso luglio Milanese era stato raggiunto da una richiesta di arresto in carcere disposta dai pm e trasmessa alla Camera. Per lui l'accusa era corruzione, rivelazione del segreto d'ufficio e associazione a delinquere.

Sarà ora l'Aula di Montecitorio a doversi esprimere sul caso il prossimo 22 settembre. Favorevoli al parere del relatore Gava, contrario all'arresto, il Pdl, la Lega, Mario Pepe del Misto e Silvano Moffa dei Responsabili. Contrari il Pd, compreso il presidente della Giunta Pierluigi Castagnetti, l'Udc, Fli e l'Idv.

Durante le dichiarazioni di voto, già ieri stesso era apparso molto probabile il no all'arresto dopo che la Lega aveva annunciato il suo parere contrario. A tal proposito l'esponente del Carroccio in Giunta per le autorizzazioni Luca Paolini ha definito 'fantasiose' le ipotesi secondo le quali la scelta del Carroccio, diversa da quella che il partito tenne per Alfonso Papa, sia una scelta politica per 'salvare' il ministro dell'Economia e ha ribadito che 'la Lega è una, e non esistono bossiani e maroniani'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016