Excite

Maria Elena Boschi offesa dall'imitazione di Virginia Raffaele: bufera in Rai e accuse di maschilismo a Floris

  • Youtube

UPDATE: Maria Elena Boschi è intervenuta via Twitter sulla polemica intorno all’imitazione fatta da Virginia Raffaele a Ballarò: se i retroscenisti la danno irritata per la parodia dell'attrice, lei smentisce ogni risentimento dopo che la questione ha coinvolto anche i vertici della Rai. Ecco il tweet della ministra.

Maria Elena Boschi non l'ha presa affatto bene: l'imitazione di Virginia Raffaele durante l'ultima copertina di Ballarò continua a far discutere, tra grandi apprezzamenti e accuse di sessismo. Secondo i retroscenisti la ministra dei Rapporti col Parlamento avrebbe telefonato al premier già durante la puntata del talk show, lamentandosi della satira dell'attriche che la dipingeva come una renziana di ferro tutta fascino e zero contenuti. E come sempre in questi casi a farne le spese è il clima a Viale Mazzini.

Virginia Raffaele imita Maria Elena Boschi a Ballarò: interpretazione geniale del renzismo o sfottò sessista?

Oggetto di attenzioni fin da quando sfoggiò alla Leopolda un paio di scarpe leopardate tacco 12, bersagliata per il completo azzurro che ne metteva in evidenza le forme il giorno del giuramento, attaccata con battute (quelle sì sessiste) da Enrico Lucci de Le Iene, Maria Elena Boschi non si pronuncia ma nel cerchio magico renziano, giura l'Huffington Post, è cosa nota che sia piuttosto offesa ed irritata. E in Rai le proteste della ministra si fanno sentire.

Maria Elena Boschi, il lato B fa scalpore su Twitter

Una lettera inviata dal segretario della commissione di Vigilanza Rai e deputato del Partito democratico Michele Anzaldi alla presidente Rai Anna Maria Tarantola solleva la questione invitando i vertici a prendere posizione sulla vicenda: "Mi permetto di chiederle se condivide l’imitazione di Maria Elena Boschi a Ballarò e se ritiene opportuno che un ministro giovane, che finora ha dimostrato preparazione e capacità, sia ritratta come una scaltra ammaliatrice che conta solo sul suo essere affascinante".

La domanda è retorica e arriva peraltro a pochi giorni dal convegno che ha visto la presidente Rai Tarantola rilanciare il ruolo delle donne nella società e difendere il valore della parità di genere: "È questa l’immagine che il servizio pubblico della Rai, e Raitre in particolare, vuole dare alla vigilia dell’8 marzo?" si chiede Anzaldi, che nella sua lettera sottolinea tutti gli aspetti considerati offensivi dell'imitazione della Raffaele. La ministra Boschi è rappresentata come "una ragazza molto attraente, in grado di stordire l’interlocutore per la sua avvenenza fisica e non per quello che dice (...) una 'ammaliatrice' che ripete a memoria i soliti pochi concetti e, in caso di difficoltà, si serve della sua fisicità per convincere l’interlocutore". Anzaldi scomoda perfino la Cassazione, per spiegare che la satira in genere punta a castigare i costumi con ironia, aspetto che mancherebbe nell'imitazione della Boschi: "In questo caso la colpa del ministro sarebbe quella di essere affascinante?".

Da quando è andata in onda la parodia di Virginia Raffaele, che ha diviso il web tra entusiasti e critici, anche il conduttore di Ballarò Giovanni Floris è finito nel mirino delle critiche per la scelta di trasmettere la copertina satirica e la sua "risata maschilista", come ha scritto in prima pagina sull'Unità la giornalista Maria Novella Oppo. Già una volta fu costretto a scusarsi per una battuta di troppo sulla Carfagna pronunciata a Ballarò da Neri Marcorè che imitava Gasparri. Sarà costretto a fare un passo indietro anche stavolta?

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017