Excite

Matteo Renzi a La Gabbia avvisa Letta: "Dal 9 dicembre cambia l'agenda del governo. Dal Pd voglio lealtà"

  • Youtube

di Claudia Gagliardi

Oggi era in copertina su Vanity Fair, in serata è stato ospite del talk show La Gabbia su La7: Matteo Renzi spinge sull'acceleratore in vista delle primarie dell'8 dicembre che eleggeranno il nuovo segretario del Pd. Lecito immaginare che di qui al fatidico giorno lo ritroveremo pressocchè ovunque impegnato nella sua campagna per la segreteria del partito. Tanto che, anche nel giorno in cui i Democratici sono sotto la lente d'ingrandmento per la decisione di non votare la sfiducia al ministro Cancellieri dopo le blindature di Letta e Napolitano, Renzi non rinuncia ad andare in tv e a dire la sua sulla vicenda. Ma soprattutto ci tiene a mandare un messaggio ad Enrico Letta: il premier ha vinto la partita sulla Guardasigilli, ma dopo le primarie si cambia aria, nel partito e nel governo.

Matteo Renzi in copertina su Vanity Fair: "Voglio i voti di Berlusconi. E dopo farò il conduttore tv"

"Dal 9 dicembre cambia l'agenda del governo chiunque vinca le primarie. E io spero di vincerle" dice Matteo Renzi intervistato da Gianluigi Paragone a La Gabbia su La7. Un avviso più che esplicito ad Enrico Letta. "L'Italia ha bisogno di una scossa" e l'esecutivo delle larghe intese, che "da oggi sono più strette", deve darsi da fare. Se Renzi, come sembra, vincerà le primarie, si adopererà per imprimere una svolta alla politica del governo: "Bisogna dare dei tempi precisi alla maggioranza. Serve una lista della spesa delle cose da fare e deve farla il Pd che è azionista forte del governo. La dignità del Pd sta nel saper offrire un elenco di questioni concrete da attuare, cose che riguardano i cittadini e non gli equilibri politici". Su questo terreno si gioca il futuro del partito che Renzi si prepara ad ereditare: "Se così fosse allora siamo credibili, altrimenti saremmo dei buffoni".

Sfiducia al ministro Cancellieri, mozione respinta: clamorosa protesta dei 5 stelle in aula

Sul caso del giorno, la mozione di sfiducia alla ministra della Giustizia Anna Maria Cancellieri che ha visto anche i renziani e Pippo Civati votare contro allineandosi alle richieste di Letta, il sindaco di Firenze abbozza: "Io da segretario avrei dato indicazione di votare la sfiducia, credo sia stato un errore consentire al ministro Cancellieri di restare al suo posto, perchè con la questione delle telefonate ai Ligresti ha perso quell'autorevolezza necessaria per occuparsi di Giustizia". Ma precisa che blindando la Cancellieri al suo posto e collegando la sua permanenza in carica alla sopravvivenza del governo è Enrico Letta ad essersi assunto "una bella responsabilità". Renzi non lo avrebbe fatto: "Io gli ho detto di non farlo, gli ho dato un consiglio perchè è mio amico. Lui ha scelto di farlo, ma per me è stato un errore". Poi specifica che la fedeltà dei renziani alla linea del partito ha un prezzo: "Mi aspetto che dal 9 dicembre la stessa lealtà che ho avuto oggi l'abbiano i parlamentari del Pd nei confronti del mio programma".

Confrontandosi con un imprenditore in studio, Matteo Renzi spiega la sua ricetta, elenca quei punti che dovrebbero entrare immediatamente nell'agenda del governo: "Va cambiato il sistema bancario in Italia, che negli ultimi vent'anni si è occupato di dare credito agli amici degli amici e non alle piccole e medie imprese sul territorio, intervenendo su Telecom o su Alitalia, nella cui cordata c'erano i Ligresti e i Riva". Oltre a riformare il sistema bancario, Renzi aggiunge alla sua lista anche l'abbattimento del costo del lavoro e la modifica delle troppe leggi in materia che generano una burocratizzazione inutile e dannosa, ma parla anche di riforma della politica per "dare il buon esempio agli italiani: bisogna dimezzare il numero delle persone che fanno politica in Italia a tutti i livelli". L'intervento di Renzi si conclude con una breve gag con Carcarlo Pravettoni, a cui Renzi si rivolge con l'appellativo ironico di "papà!": "Caro Matteo - esordisce il comico - se vinci le primarie ti porto a rigare la macchina di D'Alema!".

Matteo Renzi a La Gabbia su governo Letta e caso Cancellieri: il video

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017