Excite

Maurizio Crozza a Ballarò imita Matteo Renzi e canta Grease: "Ho preso il Pd: da lunedì c'è la Dc!"

  • Youtube

di Claudia Gagliardi

La vittoria di Matteo Renzi alle primarie del Pd, la protesta dei Forconi e Beppe Grillo: sono questi gli ingredienti della nuova introduzione satirica di Maurizio Crozza nella puntata di Ballarò di martedì 10 dicembre 2013, che apre la sua copertina definendosi "vecchio e pieno di acciacchi: ormai il paese è in mano ai trentenni". Il riferimento è al sindaco di Firenze Matteo Renzi, da lunedì ufficialmente nuovo segretario del Pd: "Un trentenne, fuori del Parlamento, che comanda dei parlamentari sessantenni che stanno dentro Ballarò".

Matteo Renzi presenta la sua squadra: 7 donne e 5 uomini per la nuova segreteria Pd

Ma quello di Renzi che guida il Partito senza essere eletto parlamentare non è l'unico paradosso tutto italiano, visto che "nel Movimento 5 Stelle c’è un sessantenne fuori, che comanda dei trentenni dentro" mentre in Forza Italia "c’è un 80enne fidanzato con una 20enne che vuole allearsi con il 60enne (Grillo, ndr) per contrastare il 40enne che governa i trentenni", i quali, a loro volta "hanno fatto fuori 80enne che è fuori ma che rischia di andare dentro". Più che una "guerra di generazioni" per Crozza è "un rompicapo".

Segreteria Pd: le fotogallery di tutti i componenti

Maurizio Crozza ha raccontato con la sua lente satirica anche la protesta dei Forconi che sta paralizzando diverse città d'Italia da lunedì: "Quelli coi forconi ce l’hanno con tutti vogliono mandare tutti a casa. Sembrano dei 5 Stelle ma senza il wi-fi sul camion". E a proposito dell'analogia con il Movimento 5 Stelle, Crozza propone una sua imitazione di Beppe Grillo alle prese con l'analisi del nuovo fenomeno che avanza: "E anche loro, coi Tir sono vecchi: ancora coi Tir siete? Ma le merci devono andare in streaming".

Forconi, appello di Beppe Grillo a Polizia e Carabinieri: "Unitevi alla rivolta"

Infine, ampio spazio al neosegretario del Partito Democratico, vincitore delle primarie di domenica con un risultato plebiscitario: "Ha festeggiato con la moglie in un posto esotico, dove non è mai stato prima: Firenze". Grande festa al quartier generale nella sua città dopo lo spoglio, sulle note di Jovanotti e delle Icona pop: "Ha iniziato il suo discorso sulle note di 'I don’t care: una volta avrebbero messo Ivano Fossati o la Mannoia - fa giustamente notare Maurizio Crozza - Ma lui è un’icona pop: un mix tra Striscia la Notizia e X Factor. Il suo sogno non è diventare come Obama ma come Mika".

Maurizio Crozza si lancia in un'imitazione di Renzi entusiasta del trionfo alle primarie: "Ho avuto il 70% di consensi su quasi tre milioni di votanti. Sa cosa vuol dire questo? Sono pronto per Sanremo. Qualcuno dice che con Renzi la sinistra è finita. Ma non è vero... c’è rimasto il Papa". Come Renzi, anche la nuova segretria del Pd è composta per lo più da trentenni ("Ho scelto la mia squadra 12 ragazzi che sanno perfettamente reggere il primo piano della copertina di Vanity Fare") e il suo intento da neosegretario è ben preciso: "Voglio scrollarmi di dosso quel senso... di Pd!". Sul finire, i festeggiamenti sulle note del musical più famoso di sempre: "Signori miei, basta parlare di crisi, è il momento di parlare di Grease. Ho preso il Pd, da lunedì c'è la Dc! Ciao Civati!".

Maurizio Crozza imita Renzi a Ballarò: il video della copertina di martedì 10 dicembre 2013

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017