Excite

Maurizio Crozza a Ballarò: "L'incontro tra Renzi e Grillo come uno scontro diretto tra Buffon e Pirlo"

  • Youtube

Nella settimana dell'apertura del Movimento 5 Stelle al Pd sulla legge elettorale, la copertina di Maurizio Crozza a Ballarò in onda martedì 17 giugno 2014 parte proprio da "un match all'ultimo sangue", quello tra Renzi e Grillo: "Sarà come vedere uno scontro diretto tra un Buffon e un Pirlo... non so chi sia più Buffon, più Pirlo" ha esordito il comico in apertura del talk show di Rai3.

Corradino Mineo shock: "Renzi autistico, la Boschi una secchiona". Le scuse e la reazione del premier (video)

Il cambio di strategia di Beppe Grillo è parso incomprensibile a Maurizio Crozza, memore delle espulsioni dei grillini dissidenti: "Per due anni Grillo ha cacciato i grillini che volevano trattare col Pd e ora lo propone lui. Come se Berlusconi alla prossima udienza del proceso Ruby bloccasse Ghedini e dicesse: 'Ma quali cene eleganti? Erano tutte nude e urlavano, uno spettacolo!'".

E pensare che dopo le elezioni Europee che il Pd ha stravinto col 40,8% dei voti, sul blog di Grillo erano apparse accuse ben precise: "Ma Renzi non aveva vinto con i brogli? Allora Renzi è legittimato dai brogli? Come dire che Scajola è legittimato dai rogiti" ha ironizzato Crozza. D'altronde Grillo è abituato a stupire. Prima l'alleanza in Europa con Farage, poi la scelta di discutere la legge elettorale con Renzi: "E' vero che solo gli stupidi non cambiano idea, ma uno generalmente prima di cambiare idea finisce la frase!". E via con la parodia del leader 5 Stelle in delirio: "Di Maio e Di Battista sono morti, il futuro è Franceschini, ci vuole un Beraani: da quando è guarito è un ragazzo fantastico".

Dopo il patto del Nazareno con Berlusconi, ora Renzi si troverà a discutere con Beppe Grillo di legge elettorale ("Uno non pregiudicato non l'ha trovato" ha sottolineato Crozza): i 5 Stelle presenteranno il loro Democratellum, proposta di legge nata col contributo dei cittadini attraverso la rete. Tra le novità di questa legge elettorale proporzionale, c'è quella delle cosiddette "preferenze negative", ovvero la possibilità di vorare contro qualcuno: "Ci sarà gente che resterà in cabina elettorale delle ore, al posto della scheda elettorale ti daranno una risma di carta A4".

Intanto, entro settembre il governo presenterà una proposta di legge sulle unioni civili, ma visti i tempi della macchina legislativa Maurizio Crozza invita le coppie gay a non essere troppo ottimiste: "Fate prima a convincere Giovanardi a farvi da testimone di nozze in Chiesa". Anche perchè prima il premier deve "risolvere il problema delle separazioni incivili" dentro il Pd. La storia della sinistra è costellata di scontri al vertice: "Una volta era Lenin contro Trotsky, Togliatti contro Gramsci, pensa come si sono evoluti: oggi è Renzi contro Corradino Mineo. Il prossimo scontro sarà Cuperlo contro Peppa Pig".

Per Crozza il giornalista e senatore dissidente del Pd, defenestrato dalla Commissione Affari Costituzionali che sta lavorando alle riforme istituzionali, è il nuovo nemico di Renzi: "Pensa che sfigato Mineo, si è dimesso dalla Rai per diventare senatore e Renzi non solo lo caccia dal Pd, ma abolisce Senato e taglia viveri a Rai. Il programma di governo Renzi è incentrato su rovinare la vita a Mineo: se lui decide di aprire una rosticceria, Renzi abolisce i polli". Con l'ironia sugli osptiti in studio, il neopresidente del Pd Matteo Orfini e la leader di Fratelli d'italia Giorgia Meloni, l'arresto di Dell'Utri e il caso Expo 2015 si conclude la copertina di questa settimana.

Maurizio Crozza a Ballarò: il video della copertina di martedì 17 giugno 2014

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017