Excite

Maurizio Crozza a Ballarò: "Matteo Renzi è l'anello di congiunzione fra l'uomo e i maroni"

  • Youtube

"Giova, mi devi spiegare perché ogni volta che c'è un premier nuovo deve andare dalla Merkel a chiedere il permesso: ha lo ius premier noctis?": esordisce così Maurizio Crozza nella puntata di Ballarò in onda mercoledì 18 marzo 2014. Dopo il bilaterale con la cancelliera tedesca, il premier torna nel mirino del comico ligure nella sua ultima copertina satirica al programma di Rai3.

Jobs Act, il piano lavoro di Renzi: cosa cambia per contratti a termine, sussidio universale e apprendistato

Inevitabile l'ironia sulla "Merkel che fa i casting ai premier italiani". D'altronde negli ultimi otto anni ne ha conosciuti cinque, incontrando Berlusconi, Prodi, Monti, Letta ed ora Renzi: "Ma da Napolitano i premier cosa ci vanno a fare, il check in? Prenotano il volo?" si chiede Crozza. Il neopremier Matteo Renzi, poi, l'ha particolarmente impressionata. Sarà per il repentino cambiamento d'idea sul tetto del 3% del rapporto deficit-Pil, che in campagna per le primarie aveva definito "anacronistico": "Poi appena arrivato davanti alla Merkel ha detto: va benissimo, alziamolo al 50. Se vuole le lavo anche la macchina".

Il problema di Matteo Renzi, ipotizza Crozza, è che "cambia natura a seconda di chi ha di fronte". Semplicemente falso? Piuttosto un modo di affabulare gli interlocutori: "Lo fa con tutti, se sta con la Merkel piace alla Merkel, se sta con Berlusconi piace a Berlusconi, se sta con Landini piace a Landini. Ma riflettendo Berlusconi, Merkel e Landini fra di loro si stanno sui maroni". Di qui la conclusione: "Ecco cos'è Renzi: l'anello di congiunzione fra l'uomo e i maroni".

Dopo l'ironia sul ministro Poletti e il suo conflitto d'interessi, Maurizio Crozza passa in rassegna le ultime dall'universo berlusconiano: il Cavaliere vuole candidarsi alle prossime elezioni europee nonostante la legge glielo impedisca dopo la condanna per frode fiscale. "E' giusto, le europee sono un po' come il dopolavoro, se non hai nient'altro da fare ti candidi" scherza Crozza. Ma sulla possibilità che l'ex premier condannato ed interdetto dai pubblici uffici possa presentare la sua candidatura "la discussione è ancora aperta" ironizza il comico: "Ricapitoliamo. Per la legge italiana, quella europea, per tutti partiti, per i leader europei, per la Stampa internazionale e l'Onu c'è un no di massima. Per la Santanchè è un sì, quindi si profila un quadro del tipo Santanchè verso il resto del mondo: quindi diciamo che c'è ancora motlo equilibrio e io non mi sbilancerei".

E mentre Sallusti raccoglie le firme per la sua candidatura, secondo il comico dovrebbe raccoglierle anche per la Dama Bianca: "Quella signora che Berlusconi si è portato al G8 del 2010 con l'aereo di stato, l'hanno arrestata in aeroporto con 24 kg di cocaina a Fiumicino. Il cane antidroga, mentre la fiutava, è morto (...) E' il tipico bagaglio a naso". E la domanda sorge spontanea: "Ma Berlusconi un'amicizia normale ce l'ha? Mai una volta che lo vedo in una foto con un Premio Nobel, ma anche un professore, un maestro, uno che abbia letto un libro!".

Maurizio Crozza a Ballarò: video copertina del 18 marzo 2014

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017