Excite

Maurizio Crozza a Ballarò su Berlusconi ai servizi sociali: "Poveri anziani, cosa hanno fatto di male?"

  • Rai.it

"Giova scusa, mi spieghi gli anziani della fondazione Sacra Famiglia di Cesano Boscone che cosa hanno mai fatto di così terribile nella loro vita per beccarsi un anno di Berlusconi?". E' questa la domanda che Maurizio Crozza pone in apertura della sua copertina a Ballarò, nella puntata in onda martedì 15 aprile 2014: la sentenza del Tribunale di Sorveglianza di Milano ha accolto la richiesta dell'ex premier di essere affidato ai servizi sociali per espiare la pena residua dopo la condanna per frode fiscale nel processo Mediaset.

Silvio Berlusconi ai servizi sociali, i fotomontaggi satirici impazzano sul web

L'attenzione oggi è tutta sulla Fondazione che ospiterà il leader di Forza Italia, una volta a settimana per quattro ore, impegnandolo nell'assistenza agli anziani: "Ma non possono patteggiare e beccarsi la prostatite come gli altri? Questi non possono riposare tranquilli che gli arriva sto cagacazzi a raccontargli barzellette su mela cotta che sa di culo" ha ironizzato il comico.

Marcello Dell'Utri arrestato in Libano: latitanza finita a Beirut in un albergo di lusso, pronta l'estradizione

Una pena più che altro simbolica, come avrebbe sottolineato di lì a poco in puntata il giornalista Beppe Severgnini, che potrebbe anche tornare utile a Berlusconi nella campagna elettorale per le Europee: "Che figata, quattro ore alla settimana dai vecchietti. Se avessi saputo, frodavo di più. Questo è il Paese che amo: ha passato più tempo Ghedini in Tribunale a difendermi che io a scontare la pena. Mi faccio fare 2 copertine su 'Chi' mentre abbraccio le cariatidi e la giro a mio favore. Vuoi vedere che, se cambio due cateteri, vinco le Europee?".

In Forza Italia il rapporto con la giustizia continua ad essere travagliato: "Il numero uno del partito è stato condannato, il numero due fermato dall'Interpol in Libano, io fossi il numero tre comincerei rendermi irreperibile" ha commentato Maurizio Crozza. Impossibile non ironizzare sulla latitanza di Dell'Utri, arrestato a Beirut e in attesa di estradizione: "E' un genio, del male ma genio, è andato in un paese dove non esiste il reato di concorso esterno in associazione mafiosa, praticamente l’ha esportato lui". Il co-fondatore di Forza Italia avrebbe pronta una strategia per dilazionare ancora di più i tempi del ritorno in Italia e del conseguente trasferimento in carcere: "Per la legge libanese deve arrivare 30 gg dell'arresto la domanda di estradizione deve arrivare entro 30 giorni dall’arresto, i suoi avvocati si sono ammalati per cui la sentenza definitiva della Cassazione slitta di un mese. Mettici anche che il Libano è un crocevia di religioni e in aprile ci sono 30 Pasque, ha più possibilità il Sassuolo di vincere lo scudetto che dell'Utri di essere estradato".

Intanto, nonostante l'interdizione dai pubblici uffici e l'affidamento ai servizi sociali, Berlusconi continua ad essere l'interlocutore principale di Matteo Renzi per le riforme istituzionali, in quello che Crozza definisce un "patto di ferro": "Dai padri costituenti, ai nonni costituiti". Tra le contraddizioni sulle nomine dei manager pubblici nelle grandi aziende controllate dallo Stato e la rottamazione che sembra ormai non esistere più, la conclusione di Crozza è dedicata proprio al premier: "Ho rottamato Bersani, che era vecchio. Ho rottamato Letta, che era nuovo. La rivoluzione l'ho fatta nel Pd, sono stremato!". Un risultato però il Renzi-Crozza può vantarlo: "Moretti è passato da Trenitalia a Finmeccanica, dai treni ai missili: così le guerre in tutto il mondo cominceranno con 20 minuti di ritardo. Poi non dite che non sono pacifista".

Maurizio Crozza a Ballarò: video copertina di martedì 15 aprile 2014

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017