Excite

Maurizio Crozza a Ballarò sulla staffetta Letta-Renzi: "Sono tranquillo come Malgioglio da Putin alle Olimpiadi"

  • Twitter @RaiBallarò

La nuova copertina di Maurizio Crozza ironizza a tutto campo sulla politica italiana, ma soprattutto sulla crisi di governo che pare ormai imminente: "Oggi Letta ha detto che il suo destino e quello dell'esecutivo è nelle mani della Provvidenza - ha esordito il comico nel suo intervento di apertura alla puntata di martedì 11 febbraio - Pensa che bel segnale per i mercati... Gli investitori arabi hanno commentato: Letta, ridacci 500 milioni piuttosto ce li giochiamo a corse cammelli".

Scontro Zucconi-Friedman a Piazza Pulita: la Santanchè gode

L'ipotesi che Letta sia dimissionato per lasciare la poltrona di Palazzo Chigi al segretario del suo partito è un'ipotesi sempre più concreta, dopo gli incontri di entrambi con il Presidente della Repubblico Giorgio Napolitano. Il premier, dal canto suo, sembra ormai arrendersi al destino: "Letta si affida alla Provvidenza? Ma nemmeno Noè era così fatalista... almeno unarca l’ha costruita. Letta tu sei nelle mani della Provvidenza? E noi che siamo nelle mani tue di preciso... le mani dove ce le dobbiamo mettere?".

Matteo Renzi boy-scout, le foto da ragazzino

Le fibrillazioni nella maggioranza non lasciano indifferente Maurizio Crozza: "Mi sento tranquillo come Cristiano Malgioglio invitato da Putin alle Olimpiadi di Sochi". A scatenare la curiosità del comico è la presunta staffetta tra Letta e Renzi, che dovrebbbe subentrare all'attuale premier prendendone il posto a Palazzo Chigi, ancora una volta con una manovra di palazzo, formando l'ennesimo governo non eletto dal popolo. Crozza si chiede il motivo di questa scelta: "Perché bisogna fare la staffetta? Li proviamo finché non troviamo quello giusto? Ma siamo elettori o sommelier?". E poi c'è la questione più squisitamente politica: "Se va al governo Renzi, cosa cambia? Sarebbe una staffetta se uno del centrodestra andasse a sostituire uno del centrosinistra. Ma se togli Letta, che è del centrosinistra, per mettere Renzi, che è del centro... Ah no, sai che forse è una bella staffetta?".

Il neosegretario del Pd e, probabilmente, futuro premier, secondo Crozza è un po' in confusione: "E' lusingato ma cincischia. E' come Nanni Moretti nel film Ecce Bombo: lui diceva 'mi si nota di più se non vengo, o se vengo e me ne sto in disparte?'. Renzi invece è più Ecce Bimbo: 'mi si vota di più se divento premier del governo del fare o se mi metto in disparte a rompere le balle col parlare a chi deve fare di non parlare ma fare?'".

Impossibile non tirare fuori dal cilindro un vecchio cavallo di battaglia di Crozza, la parodia del giornalista Alan Friedman, dopo lo scoop (o presunto tale) del suo ultimo libro che ha confermato i contatti tra Napolitano e Monti già nell'estate 2011: "Possibile che se vogliamo sapere come sono andate le cose in questo paese dobbiamo affidarci a uno che parla come Olio?". Infine, la chiusura su Pierluigi Bersani dimesso dall'ospedale (e un anno fa anche dal Pd) sulle note di Vieni via con me di Paolo Conte.

Maurizio Crozza a Ballarò: video della copertina di martedì 11 febbraio 2014

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017