Excite

Maurizio Crozza a diMartedì dà del "pirla" a Salvini e scherza sull'Islam: "Non ce l'ho con Allah.."

Prima copertina del 2015 per Maurizio Crozza che riapre la stagione di diMartedì su La7. E deve farlo per forza partendo dalle stragi che hanno ferito a morte Parigi e la Francia nei giorni scorsi, con i diversi attentati a partire da quello più grave al giornale di satira Charlie Hebdo, motivo per cui la prossima copertina sarebbe meglio farla "fare a Pagnoncelli".

Charlie Hebdo, prima copertina dopo la strage: Maometto con la scritta "Je suis Charlie"

Insomma parlare di Islam di questi tempi, soprattutto da parte di un comico, non è la cosa più facile, fa capire Crozza: "Io non ce l’ho con Allah e non vorrei vedervi 'Je suis Maurì'", rivolgendosi poi direttamente al conduttore Giovanni Floris con un "tu fai il botto d’ascolti, io il botto lo faccio di persona". Poi si apre l'ampio capitolo su Matteo Salvini, ospite del talk show, che ora è in prima fila contro il terrorismo islamico mentre prima combatteva il "terronismo di matrice calabra". Sul pericolo del fondamentalismo religioso, però, il leader della Lega Nord fa di tutta un'erba un fascio, anche, sempre secondo Crozza, "sull'erba ho qualche dubbio, magari se l'è fumata. Sul fascio non ci sono dubbi..."

Maurizio Crozza a diMartedì fa un regalo di Natale: da Renzi a Razzi, tutte le imitazioni di quest'anno

Crozza si veste poi di Papa Francesco per continuare a punzecchiare Salvini: "Si sa che Matteo Salvini porta la pace tra i popoli, è proprio la sua peculiarità.. sono lui e il Dalai Lama nel mondo". Quindi finge di dargli le chiavi di San Pietro, con la sola raccomandazione di togliersi la felpa all'Angelus, sennò si scopre "che sei solo un grandissimo pirla". Seguono poi attacchi sparsi alla Santanché; alla guerra di civiltà e all'ISIS che vorrebbe attaccare Roma ("già per attaccare i vigili urbani ci mettete anni, dovete andare a stanarli casa per casa"); e infine sul premier Matteo Renzi, che ha fatto un figurone a Parigi perché "sembrava un ragazzino in gita di classe", e che viene paragonato ai delfini per lo stesso sorriso. Poi la stoccata: "Scherzo i delfini sono intelligentissimi."

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017