Excite

Maurizio Crozza a DiMartedì: "Ercole Incalza guidava i grandi mer**** pubblici"

  • Youtube

Maurizio Crozza scatenato sul nuovo scandalo corruzione che ha investito la politica italiana. L'arresto di Ercole Incalza ispira particolarmente il comico genovese, protagonista della copertina de Dimartedì, il programma La7 condotto da Giovanni Floris.

Raramente si è visto un Crozza tanto indignato. Per l'attore e conduttore genovese l'Italia è ormai un paese OGM. Organismo Geneticamente Marcio. Tanti gli affondi in sette minuti che hanno nascosto, dietro il velo della comicità, tanta amarezza.

Maurizio Crozza a DiMartedì del 10 marzo 2015

Crozza, tra il serio ed il faceto, rivaluta la Colombia ed i vari cartelli che si contendono i traffici di droga. "Almeno quelli del cartello di Medellin sono più limpidi, te lo dicono subito: noi puntiamo tutto sulla droga".

Incalza e Perotti arrestati, nelle intercettazioni finisce anche il Ministro Lupi

Il comico si chiede se per Pasqua rimarrà qualcuno a piede libero: "Una volta le pulizie di Pasqua le faceva mia madre, ora le fanno i Carabinieri". Ad essere marcia non è solo una mela, ma l'intero cestino ed il tavolino su cui il cestino è poggiato.

"A Roma James Bond non ha fatto in tempo a finire gli inseguimenti finti, che sono iniziati quelli veri", la battuta di Crozza, che poi passa ad occuparsi direttamente del protagonista diella nuova inchiesta su corruzione e tangenti, Ercole Incalza.

Movimento 5 stelle: "Lupi si dimetta"

"Incalza era quello che si occupava di Mose, la Salerno-Reggio Calabria, l'Expo, tutte quelle grandi opere che poi restano incompiute con costi decuplicati, ma che in compenso poi arrestano tutti. Secondo la Procura di Firenze lui era a capo di una cupola che guidava...come li possiamo chiamare. Ecco. I grandi mer**** pubblici".

LE SETTE FATICHE DI ERCOLE - Le mitologiche fatiche di Ercole, nella copertina di Crozza, da dodici passano a sette, tante quanto i governi attraverso cui Ercole Incalza è passato.

LUPI E IL VESTITO DI STEFANO PEROTTI - Notevole il fendente lanciato contro il ministro Lupi: "Io mi auguro che ne esca pulito, altrimenti il vestito che gli ha regalato quello del Rolex si sporcherebbe...".

Crozza passa poi all'imitazione di Formigoni, che 'confonde', il nome del movimento di cui il ministro dei trasporti e delle infrastrutture, Maurizio Lupi fa parte. "Lupi è innocente in quanto esponente di Corruzione e Liberazione...no...Concussione e Liberazione, scusi...".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017