Excite

Mauro Masi a 'Niente di Personale': 'Un errore telefonare a Santoro'

Dopo aver dato il suo addio alla Rai (leggi la notizia), Mauro Masi, ex direttore generale della tv pubblica e ora amministratore delegato della Consap, ha parlato nel corso della trasmissione 'Niente di personale' condotta da Antonello Piroso e ha raccontato i momenti più difficili del suo incarico come direttore generale della tv di Stato. Tra questi quelli vissuti con il conduttore di 'Annozero' Michele Santoro.

Mauro Masi, i video

Ricordando la telefonata fatta nel corso di 'Annozero' (il video), Masi ha detto: 'Ho commesso un errore a fare quella telefonata, sarei dovuto andare direttamente in trasmissione perché Santoro faccia a faccia è meno arrogantello, è una persona mite, è tutt’altra persona'.

L'ex direttore generale della Rai ha poi aggiunto: 'Ho commesso un errore a livello televisivo perché chi riceve la telefonata è inquadrato, mentre chi fa la telefonata è una voce remota. Sarei dovuto andare direttamente in studio. Dovevo dire con chiarezza che l'azienda si poteva dissociare da quello che poteva accadere'. E ancora: 'Santoro aveva violato la settimana precedente le norme sulla rappresentazione dei processi in tv e, in base alle informazioni che avevo, si apprestava quella sera a farlo in modo ancora più forte. Alla fine la trasmissione fu abbastanza nelle regole, se per merito della telefonata non lo so'.

Masi non si è definito un censore e anzi ha affermato che al massimo l'accusa che gli si potrebbe rivolgere è quella di essere stato troppo tollerante. A tal proposito l'ex dg della Rai ha affermato: 'Questi signori qua, Santoro per esempio, li ho mandati tutti in onda, sono andate in onda anche le trasmissione più urticanti. Urticanti perché sono al limite delle regole'.

Parlando di questi anni in cui è stato direttore generale, Masi ha voluto sottolineare che si è trattato di un periodo importante per la Rai, durante il quale ha gestito il passaggio al digitale investendo 300 milioni di euro. E ha poi aggiunto: 'Sarò ricordato come colui che ha cercato di affrontare i santoni della comunicazione di sinistra che hanno spesso pretese strumentali mirate ad ottenere più poteri e più soldi. Aspirazioni legittime, ma non vanno ammantate come vittoria della democrazia o della liberta'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016