Excite

Michaela Biancofiore e i gay: "Mie posizioni come quelle di Papa Francesco"

  • Facebook

Michaela Biancofiore, atto... Non si sa. Quello che si sa, però, è che dopo l'ultima intervista rilasciata a Repubblica, con una serie di nuove dichiarazioni omofobe, e la decisione di Enrico Letta di trasferirla dalle Pari opportunità alla Semplificazione, la sottosegretario è tornata alla carica sull'argomento, approfittando di un breve colloquio telefonico con Fabrizio Roncone de Il Corriere della Sera.

Biancofiore alle Pari opportunità, delega ritirata per polemica su omofobia: "Ultima chance"

Dopo aver esordito dicendo di non essere intenzionata a rilasciare interviste, Biancofiore non ha saputo resistere alla tentazione di dare la sua versione dei fatti sulla bagarre politica che l'ha vista protagonista nel weekend. "Ciò che è successo intorno a quelle mie dichiarazioni sui gay si commenta da solo", è la sua risposta all'interlocutore che le chiede se è amareggiata, aggiungendo: "Grazie al cielo, però, la gente legge i giornali e vede la televisione e, perciò, avrà avuto modo di giudicare".

Nonostante posizioni difficilmente equivocabili, l'amazzone di Silvio Berlusconi infatti non ci sta a passare per omofoba e tira in ballo addirittura il Pontefice: "Sa qual è la verità?" sbotta con il cronista, "la verità è che certe mie posizioni personali sono uguali a quelle di papa Francesco! Solo che poi, da lui, vanno e, giustamente, si genuflettono... Mentre con me...". Con lei invece in tanti "fanno, e hanno fatto, un bel po' di esercizi di ipocrisia", ma sui nomi Biancofiore non si sbilancia, lasciando a decantare nell'aria parole che potrebbero essere rivolte a molti come a nessuno.

Enrico Letta a Che tempo che fa: "Ho lottato per un governo di centrosinistra"

Ad ogni modo, la segretario promette che "non ci saranno problemi", perché "per il bene del Paese, io faccio quello che mi dicono di fare". Biancofiore infatti chiarisce che non avrebbe "mai accettato di far parte di una simile formazione di governo se, appunto, in ballo non ci fosse stato il bene supremo del Paese", confermando indirettamente quanto detto ieri sera a Che Tempo che fa da Enrico Letta, che a sua volta ha dichiarato che avrebbe preferito un esecutivo diverso.

Ma per chi teme che la sottosegretario si atterrà rigorosamente al diktat del premier sulla sobrietà in fatti e parole, niente paura. L'amazzone del Cavaliere infatti conclude il colloquio con il giornalista de Il Corriere promettendo"una bella intervista in cui chiariremo un sacco di faccende". "Non è il momento, adesso, di fare interviste", chiosa Biancofiore, ribadendo: "Ne faremo una bella, a tempo debito".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017